Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Agli agenti hanno anche dichiarato un'età fasulla

SCASSINAVANO APPARTAMENTI, BLOCCATE DUE NOMADI

Arrestate dalla Polizia in viale Monfenera


TREVISO - Sono le 14 quando la sala operativa della Questura riceve la chiamata di un cittadino: segnala la presenza di due ragazze sospette che si aggiravano tra i palazzi di viale Monfenera. Gli agenti della Volanti, accorsi sul posto, in effetti, bloccano due giovani, che stanno scendendo le scale di un condominio, cercando di allontanarsi senza farsi notare.
Le due non riescono a giustificare le loro presenza lì, mentre i poliziotti notano una porta danneggiata attorno alla serratura, come per un presumibile tentativo di forzarla. La perquisizione rivela che le ragazze, di estrazione nomade, hanno con sé due cacciaviti di grosse dimensioni, una chiave inglese ed un foglio di plastica (tipico strumento per forzare le serrature), nonché una pinzetta per sopracciglia deformata probabilmente usata come grimaldello.
Portate in Questura, le ragazze hanno dichiarato in un primo momento, di avere rispettivamente 13 ed 11 anni. In realtà, come dimostrato dai successivi accertamenti, hanno entrambe 17 anni: sono state arrestate per furto in abitazione aggravato e denunciate per il reato di false attestazioni a pubblico ufficiale e trasferite all’Istituto Penale minorile, a disposizione del magistrato. Una di loro, inoltre, risulta avere a propriocarico altri precedenti simili per due episodi avvenuti ad Assisi e a Ravenna.

Galleria fotograficaGalleria fotografica