Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sopralluogo nei locali e nel parco. Marcon: "La villa è in buono stato"

PROVINCIA E SOPRINTENDENZA: SCONTRO SU VILLA FRANCHETTI

Preganziol e Casier si sono impegnati ad aprirla una volta al mese


PREGANZIOL. Si è svolto a Villa Franchetti l’incontro tra Provincia di Treviso, presente il Presidente Stefano Marcon con il Consigliere Iannicelli, il Comune di Preganziol con il Sindaco Paolo Galeano e l’Assessore Mestriner, il Comune di Casier con il Sindaco Miriam Giuriati e l’Assessore Calmasini, e l’ing. Piero Semenzato per la Fondazione Cassamarca.

Sul tavolo, a seguito di una lettera pervenuta dalla Soprintendenza nella quale si segnalava il “grave stato di conservazione ed abbandono” del complesso di Villa Franchetti, le parti si sono riunite per condividere un percorso comune che valorizzi il patrimonio in modo da essere utile a tutti.

“Come vedete – dichiara il Presidente Marcon che ha invitato la stampa ad un sopralluogo sia nel corpo centrale che al Parco – la Villa è in buono stato, così il Parco e invito la Soprintendenza a fare un sopralluogo per verificare de visu il suo integro valore storico ed architettonico frutto della manutenzione fatta in questi anni dalla Fondazione.”

Si è convenuto che la valorizzazione patrimoniale, mancando mecenati che possano assumere il carico importante delle spese di manutenzione a favore della messa in disponibilità alla collettività, può solamente essere frutto di una progettualità condivisa. Nel frattempo – in attesa del rinnovo dei vertici della Fondazione e prossimi interlocutori - i Comuni di Preganziol e Casier, Fondazione Cassamarca e la Provincia si impegneranno a rendere fruibile la disponibilità del complesso una volta al mese per attività coordinate a favore di Associazioni o eventi che ne manifestino la volontà.

E’ seguito un sopralluogo guidato con l’Agronomo responsabile della manutenzione a verifica che il parco non è – come dichiarato nella lettera della Sovrintendenza – in stato di abbandono e degrado tale da compromettere la vita di essenze pregiate del vasto patrimonio arboreo oltre alla scomparsa dei vialetti.

“Non escludiamo alcuno strumento per la sua valorizzazione e donare la villa ai cittadini trevigiani – aggiunge Marcon – purchè siano strade percorribili e ci siamo dati mandato di valutare insieme quale di questi strumenti possa essere il migliore.

Senza precludere né forzare alcun percorso, l’idea è quella condivisa da tutti che metta insieme azioni concrete, sostenibili e percorribili con la sensibilità di ciascuno.”


Galleria fotograficaGalleria fotografica