Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Individuati dalla Polizia locale, uno ha 14 anni

FESTINI CON ALCOL E DROGA NELLO SCANTINATO DEL TEATRO EDEN

Cinque adolescenti si sballavano nel locale caldaie


TREVISO - Un luogo nascosto da sguardi indiscreti, l'ideale per "sballarsi". Cinque ragazzi avevano scelto come ritrovo per consumare alcol e droghe, uno dei locali caldaie negli scantinati del Teatro Eden, dove entravano dopo aver forzato una porta. E alcuni di loro, nonostante la giovanissima età, avevano messo su un giro di spaccio di stupefacenti per i compagni.
Gli agenti della Polizia locale li hanno individuati, partendo da una segnalazione degli addetti alle pulizie, insospettiti da sedie, bottiglie e rifiuti trovati sempre più spesso in quella stanza nei sotterranei dell'edificio di via Monterumici.
Gli uomini del nucleo di polizia giudiziaria, coordinati dal comandante Maurizio Tondato, hanno dunque avviato un servizio di osservazione sul posto. Ieri pomeriggio è scattato il blitz: gli adolescenti sono stati fermati e identificati.  Un quattordicenne di Treviso è stato denunciato alla Procura dei Minori di Venezia per spaccio. Un suo amico diciottenne residente a Silea, è stato invece deferito per alcuni danneggiamenti.
"Ringrazio la Polizia Locale per l’ennesima operazione contro il degrado - commenta il sindaco Mario Conte - ancora una volta, però, ci troviamo a stigmatizzare comportamenti illeciti dei più giovani". "Come Amministrazione - aggiunge il primo cittadino - ci stiamo attivando con politiche volte ad educare i più piccoli, fin dalle scuole primarie, al senso civico e alla legalità, lavorando al fianco delle famiglie".