Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I dati sugli incidenti stradali nella Marca nel 2017

UNA VITTIMA DELLA STRADA SU TRE HA PIÙ DI 65 ANNI

L'allarme dell'Aci: "Diversi anziani non conoscono la nuova segnaletica"


TREVISO - L’età che avanza tradisce i guidatori trevigiani. Oltre un terzo delle vittime della strada, nella Marca ha più di 65 anni. Nel 2017, gli incidenti stradali mortali in provincia, sono diminuiti: 52 persone hanno perso la vita, rispetto alle 64 dell’anno precedente, con un calo del 18,8%. Un andamento in controtendenza con la media nazionale in crescita di 3 punti. Dei decessi su scala provinciale, tuttavia, 20 hanno riguardato ultra65enni.
Un dato da leggere in combinazione con un altro elemento: la principale causa di incidenti è il mancato rispetto della segnaletica stradale. Lo conferma anche Michele Beni, presidente provinciale dell’Aci, l’Automobile club d’Italia, che ha elaborato le statistiche.
Tra le altre ragioni per i 2.287 incidenti avvenuti nella Marca l’anno scorso, la distrazione alla guida, la distanza di sicurezza non adeguata, la velocità elevata. Non sembrano influire, invece, le condizioni meteo, visto che nell’86% dei casi il cielo era sereno. Il mese peggiore è stato novembre. Smentite invece le stragi del sabato sera: dal mercoledì alla domenica il tasso di incidentalità è simile, le ore più a rischio vanno dalle 10 alle 17.
In questo periodo gli automobilisti devono fare anche i conti con i limiti al traffico imposti dalle ordinanze anti- smog nei comuni maggiori. Assodata la necessità di ridurre l’inquinamento atmosferico, i vertici provinciali dell’Aci non mancano di puntualizzare come la principale causa delle emissioni di polveri sottili e altre sostanze inquinanti sia da addebitare a impianti di riscaldamento e fumi industriali.