Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

6 mete a 2 è il bottino del Benetton al debutto in Challenge

VALANGA DI METE SU GRENOBLE: I LEONI VINCONO 40-14

Doppietta di Allan, francesi mai pericolosi


TREVISO - Parte nel migliore dei modi l'avventura del Benetton nella Challenge Cup: 40 punti e 6 mete vrifilati al Grenoble. I biancoverdi, con addosso la seconda maglia biancoblu, cominciano il match subendo leggermente la voglia dei francesi di rendersi da subito pericolosi. Al 6’ è buona la difesa di Barbieri e compagni che tengono fuori dalla zona rossa gli ospiti rispedendoli sulla metà campo. Al 12’ errore al lancio da parte di Bigi sui 22 avversari ma i Leoni sono bravi a riconquistare l’ovale e a creare difficoltà con Tavuyara. Purtroppo viene commesso in avanti a pochi metri dalla meta. Gli uomini di Crowley si stanziano nei 22 di Grenoble, così al 16’ recuperano l’ovale con Duvenage ed allargano il gioco dalle parti di Hayward che trasforma senza troppe difficoltà. E’ precisa la trasformazione di Allan che porta i suoi sul +7. Al 23’ altro forcing dei Leoni che si conclude con la seconda marcatura questa volta firmata da Ruzza, la meta viene trasformata con facilità da Allan. Qualche minuto dopo i francesi si riportano nella metà campo biancoblu, fallo commesso dai padroni di casa e mischia per Grenoble proprio sotto i pali dei Leoni. Negli sviluppi del gioco è ottimo l’intercetto di Benvenuti che ferma tutto e permette ai suoi di recuperare terreno. Nei minuti finali del primo tempo, i francesi insidiano la difesa biancoblu ancora da una mischia sui 5. Questa volta il pack di Grenoble riesce ad andare in meta con Casey, dalla piazzola trasforma Nanette. L’inizio del secondo tempo è promettente ed i Leoni mostrano sin da subito il desiderio di allungare le distanze. Al 43’ buon break di Hayward dopo un offload di Brex, ma quando l’ovale giunge a Traore il pilone non riesce a tenerlo tra le mani e l’azione sfuma. Al 47’ ecco che arrivano i punti cercati, l’azione comincia da una formidabile giocata di Negri che si infila nella difesa avversaria e scambia con Morisi che serve uno scattante Allan, il quale prima vola in meta e poi trasforma. Il numero 10 dei Leoni si ripete quattro minuti più tardi infilandosi in mezzo a Rasolea e Casey, andando così a segnare la doppietta personale che vale il punto di bonus offensivo. I biancoblu mostrano veramente un bel gioco e continuano a cercare la via della meta facendo divertire i 2480 spettatori presenti allo Stadio di Monigo. Al 70’ Grenoble si porta in touche sui 5m dei Leoni, serie di pick and go ed arriva la seconda meta dei francesi con il pilone Aulika; Nanette trasforma. Gli ultimi minuti del match vedono invece Treviso controllare tranquillamente il gioco e trovare la quinta e la sesta meta con Faiva e Brex, Rizzi dalla piazzola colpisce il palo in occasione della prima trasformazione e centra la seconda.

BENETTON-GRENOBLE 40-14
BENETTON 15 Jayden Hayward, 14 Iliesa Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Luca Morisi (55’ Alberto Sgarbi), 11 Tommaso Benvenuti, 10 Tommaso Allan (60’ Antonio Rizzi), 9 Dewaldt Duvenage (67’ Edoardo Gori), 8 Robert Barbieri (c) (55’ Marco Barbini), 7 Marco Lazzaroni, 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Alessandro Zanni (46’ Irné Herbst), 3 Marco Riccioni (40’ Tiziano Pasquali), 2 Luca Bigi (46’ Hame Faiva), 1 Nicola Quaglio (40’ Cherif Traore) All. Kieran Crowley
GRENOBLE 15 Bastien Guillemin (55’ Lolagi Visinia), 14 Lucas Dupont, 13 Pablo Uberti, 12 Junior Rasolea (55’ Taleta Tupuola), 11 Teiva Jacquelain, 10 Ben Lucas, 9 Jeremy Valencot (21’ Theo Nanette), 8 Tai Tuifua (67’ Morgan Vacchino), 7 Dorian Bonnin, 6 Loic Baradel, 5 Killian Geraci (38’ Fabien Alexandre), 4 François Uys, 3 Ali Oz (43’ Halani Aulika), 2 Duncan Casey (c) (67’ Lilian Rossi), 1 Dylan Jacquot (43’ Alexandre Dardet). All. Stephen Glas
ARBITRO: Wilson (Inghilterra)
MARCATORI: 16’ meta Hayward tr. Allan, 23’ meta Ruzza tr. Allan, 40’ meta Cacey tr. Nanette, 47’ meta Allan tr. Allan, 51’ meta Allan tr. Allan, 70’ meta Aulika tr. Nanette, 74’ meta Faiva, 76’ meta Brex tr. Rizzi
NOTE Spett. 2480. Primo tempo 14-7