Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/290: GRAN RIMONTA DI FLEETWOOD IN SUDAFRICA

L'inglese fa suo il Nedbamk Challenge. Bene Migliozzi


SUN CITY (SAF) - Siamo al settimo degli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, si gioca sul percorso del Gary Player CC, a Sun City in Sudafrica, uno dei Campi più lunghi del mondo (8.000 m). Nato nel 1981 come evento riservato a pochi eletti, tra i migliori al mondo che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre 130 veicoli controllati in Strada Ovest a Treviso

SENZA PATENTE PER AVER PROVOCATO UN INCIDENTE, CONTINUAVA A GUIDARE

Fermato dalla Polstrada sabato notte


TREVISO - Aveva la patente sospesa a tempo indeterminato per essere stato coinvolto in un incidente e non si era mai presentato alla prevista visita per riottenere l’idoneità. Ciò nonostante continuava ha continuato a guidare come se nulla fosse, almeno fino allo scorso sabato notte, quando la Polizia stradale di Treviso l’ha fermato.
E’ solo uno dei guidatori fuori norma sorpresi dagli agenti durante i controlli attuati nel fine settimana, in viale della Repubblica. Ben 130 i veicoli, con a bordo 140 persone, che dalle località limitrofe si dirigevano verso il centro città, verificati dagli uomini della Stradale tra le 22 e le 4 della mattina successiva, nell’ambito delle operazioni per prevenire le stragi del sabato sera.
Tre gli automobilisti sorpresi al volante con tasso alcolemico tra 0,75 e 1,29 mg/l, per i quali sono scattati il ritiro e la sospensione della patente da tre mesi a un anno, oltre alle previste multe. Due di costoro, con i tassi più elevati, sono anche stati segnalati alla magistratura.
Sei le persone che con i loro comportamenti hanno insospettito i poliziotti e, per questo, sono state sottoposte al controllo con precursore per droga. Per tre di esse, l’apposito tampone salivare è effettivamente risultato positivo, in due casi, per cannabis, in un altro per cocaina. Il precursore ora dovrà essere confermato da ulteriori analisi. Fortunatamente, le persone positive, visitate dal medico presente ai test, non hanno evidenziato sintomatologie tali da farle e in stato di alterazione alla guida, il che avrebbe comportato un risvolto penale. Tuttavia, questi risultati mostrano un presumibile consumo domestico di stupefacenti sicuramente troppo diffuso. Nel solo anno 2017, a fronte di 75 persone sottoposte dalla Polstrada al precursore per le sostanze stupefacenti, ben 12 sono risultate positive anche al test di laboratorio di conferma.
Non è mancato il “furbetto” che viaggiava senza aver provveduto ad assicurare il veicolo, per questo, oltre alla sanzione amministrativa, è scattato anche il sequestro del mezzo. Piuttosto frequente anche la violazione dell’obbligo dell’uso delle cinture di sicurezza, tre invece gli automobilisti colti al telefono durante la guida. Nel complesso, durante questa tornata di controlli, gli operatori della Polstrada trevigiana hanno effettuato anche altre contestazioni per oltre mille euro.