Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Björkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì il secondo appuntamento del ciclo di iniziative dedicate alla demenza

“ESSERCI O NON ESSERCI. QUESTO È IL PROBLEMA”

Spettacolo teatrale sull’Alzheimer promosso dal Bon Bozzolla


FARRA DI SOLIGO. Continua il calendario di appuntamenti dedicati all’Alzheimer e alla demenza che l’Istituto Bon Bozzolla ha promosso e organizzato al fine di contribuire all’informazione e al confronto sul tema a tutti i livelli, dai professionisti dell’assistenza ai familiari, dagli attori istituzionali alla comunità. “Esserci o non esserci. Questo è il problema” è il titolo dello spettacolo teatrale che andrà in scena domani, venerdì 19 ottobre, alle ore 20.45 all’Auditorium Santo Stefano di Farra di Soligo.

Lo spirito dello spettacolo, elaborato e messo in scena da “Confusi e felici”, gruppo teatrale nato dall’incontro casuale tra persone che, per lavoro e situazioni personali, sono vicine a chi è affetto da demenza, è di presentare al pubblico il tema della demenza e dell’Alzheimer con un approccio leggero e ironico, fornendo al tempo stesso informazioni preziose per affrontare la malattia e il vivere quotidiano con le persone che ne soffrono. Un modo diverso per parlare di decadimento cognitivo e mostrare in modo semplice e autentico come il percorso legato a questa patologia, seppur difficile e impegnativo, possa essere affrontato con il sorriso.

Dopo il successo del convegno formativo “Invecchiare con gusto. Dalla prevenzione alla cura del decadimento cognitivo”, che venerdì scorso ha registrato il tutto esaurito e la rappresentazione in programma per domani, aperta a tutta la cittadinanza e a ingresso gratuito, il calendario di appuntamenti si concluderà venerdì 26 ottobre con l’incontro del progetto “Parliamone” ele letture di Monica Follador e Vittorina Zanon, sullo stile dei Café Alzheimer.