Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì il secondo appuntamento del ciclo di iniziative dedicate alla demenza

“ESSERCI O NON ESSERCI. QUESTO È IL PROBLEMA”

Spettacolo teatrale sull’Alzheimer promosso dal Bon Bozzolla


FARRA DI SOLIGO. Continua il calendario di appuntamenti dedicati all’Alzheimer e alla demenza che l’Istituto Bon Bozzolla ha promosso e organizzato al fine di contribuire all’informazione e al confronto sul tema a tutti i livelli, dai professionisti dell’assistenza ai familiari, dagli attori istituzionali alla comunità. “Esserci o non esserci. Questo è il problema” è il titolo dello spettacolo teatrale che andrà in scena domani, venerdì 19 ottobre, alle ore 20.45 all’Auditorium Santo Stefano di Farra di Soligo.

Lo spirito dello spettacolo, elaborato e messo in scena da “Confusi e felici”, gruppo teatrale nato dall’incontro casuale tra persone che, per lavoro e situazioni personali, sono vicine a chi è affetto da demenza, è di presentare al pubblico il tema della demenza e dell’Alzheimer con un approccio leggero e ironico, fornendo al tempo stesso informazioni preziose per affrontare la malattia e il vivere quotidiano con le persone che ne soffrono. Un modo diverso per parlare di decadimento cognitivo e mostrare in modo semplice e autentico come il percorso legato a questa patologia, seppur difficile e impegnativo, possa essere affrontato con il sorriso.

Dopo il successo del convegno formativo “Invecchiare con gusto. Dalla prevenzione alla cura del decadimento cognitivo”, che venerdì scorso ha registrato il tutto esaurito e la rappresentazione in programma per domani, aperta a tutta la cittadinanza e a ingresso gratuito, il calendario di appuntamenti si concluderà venerdì 26 ottobre con l’incontro del progetto “Parliamone” ele letture di Monica Follador e Vittorina Zanon, sullo stile dei Café Alzheimer.