Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sfruttamento dei bambini, eccesso di pesticidi, utilizzo di cancerogeni. Ecco l'elenco dei beni importati da bandire

LA VERGOGNA A TAVOLA

L'analisi presentata da Coldiretti al Forum di Cernobbio


TREVISO. Il made in Italy esporta prodotti buoni, sani e e belli, ma l’Italia non può e non deve importare prodotti rischiosi per la nostra saluta o creati calpestando i diritti di migliaia di persone, prodotti brutti e cattivi”. Il presidente di Coldiretti Giorgio Polegato si innoridisce di fronte al dato che il 20 % dei cibi stranieri che arrivano in Italia sono “fuorilegge” perché non rispettano le stesse garanzie vigenti a livello nazionale in materia di lavoro, ambiente e salute. E’ quanto è emerso da un’analisi della Coldiretti presentata al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione di Cernobbio dove è stata apparecchiata la tavola della vergogna con i prodotti alimentari dall’estero sotto accusa per sfruttamento dei lavoratori, pericoli per la salute e utilizzo di sostanze chimiche dannose all’ambiente.

 

LA VERGOGNA A TAVOLA
  Cacao dalla Costa d’Avorio: sfruttamento lavoro minorile
  Riso da Vietnam sfruttamento lavoro minorile

  Agrumi della Turchia: sfruttamento lavoro minorile
  Zucchero di canna della Columbia: sfruttamento lavoro minorile

  Fiori dell’Equador: sfruttamento lavoro minorile

  Carne in Brasile: lavori forzati

  Pesce in Thailandia: lavori forzati

  Banane coltivate in Equador: impiego eccessivo di pesticidi

  Ananas del Costarica: impiego eccessivo di pesticidi

  Pesce ed i molluschi dal Vietnam: contaminati da metalli pesanti

  Pistacchi dall’Iran: aflatossine cancerogene spesso sopra il limiti

  Nocciole e fichi secchi dalla Turchia: aflatossine cancerogene spesso sopra il limiti

  Fragole dall’Egitto: impiego eccessivo di pesticidi

  Lenticchie dal Canada: trattati con erbicida glifosato in preraccolta vietato in Italia

  Riso dalla Birmania: espropriato alla minoranza dei Rohingya vittima di genocidio