Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sfruttamento dei bambini, eccesso di pesticidi, utilizzo di cancerogeni. Ecco l'elenco dei beni importati da bandire

LA VERGOGNA A TAVOLA

L'analisi presentata da Coldiretti al Forum di Cernobbio


TREVISO. Il made in Italy esporta prodotti buoni, sani e e belli, ma l’Italia non può e non deve importare prodotti rischiosi per la nostra saluta o creati calpestando i diritti di migliaia di persone, prodotti brutti e cattivi”. Il presidente di Coldiretti Giorgio Polegato si innoridisce di fronte al dato che il 20 % dei cibi stranieri che arrivano in Italia sono “fuorilegge” perché non rispettano le stesse garanzie vigenti a livello nazionale in materia di lavoro, ambiente e salute. E’ quanto è emerso da un’analisi della Coldiretti presentata al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione di Cernobbio dove è stata apparecchiata la tavola della vergogna con i prodotti alimentari dall’estero sotto accusa per sfruttamento dei lavoratori, pericoli per la salute e utilizzo di sostanze chimiche dannose all’ambiente.

 

LA VERGOGNA A TAVOLA
  Cacao dalla Costa d’Avorio: sfruttamento lavoro minorile
  Riso da Vietnam sfruttamento lavoro minorile

  Agrumi della Turchia: sfruttamento lavoro minorile
  Zucchero di canna della Columbia: sfruttamento lavoro minorile

  Fiori dell’Equador: sfruttamento lavoro minorile

  Carne in Brasile: lavori forzati

  Pesce in Thailandia: lavori forzati

  Banane coltivate in Equador: impiego eccessivo di pesticidi

  Ananas del Costarica: impiego eccessivo di pesticidi

  Pesce ed i molluschi dal Vietnam: contaminati da metalli pesanti

  Pistacchi dall’Iran: aflatossine cancerogene spesso sopra il limiti

  Nocciole e fichi secchi dalla Turchia: aflatossine cancerogene spesso sopra il limiti

  Fragole dall’Egitto: impiego eccessivo di pesticidi

  Lenticchie dal Canada: trattati con erbicida glifosato in preraccolta vietato in Italia

  Riso dalla Birmania: espropriato alla minoranza dei Rohingya vittima di genocidio