Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/275: LA FAVOLA DI "CENERENTOLA" SHIBUNO DIVENTA REALTÀ

La giapponese regina del British Open femminile


LITTE BRICKHILL (GBR) - È tempo di dare visibilità al Golf femminile, a “quell’altra metà del cielo”, che rende più brioso il Campo da Golf. L’organizzatore del torneo, il Royal & Ancient Golf Club di St. Andrews, la massima autorità...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era ricoverato da due giorni al Cà Foncello di Treviso

MORTO L'UOMO COLPITO DA MENINGITE

Il 46enne di Maserada lascia la moglie e due figlie


TREVISO. E' morto ieri pomeriggio al Cà Foncello il 46 enne di Maserada ricoverato da  due giorni per meningite da pneumococco. Il quadro clinico si era improvvisamente aggravato. L'uomo, padre di due bambine era arrivato in ospedale dopo che la moglie lo aveva trovato in stato di incoscienza a letto. La sera prima aveva accusato febbre, mal di testa e mal d’orecchi. Sospettando un’otite, aveva assunto delle gocce contro il dolore e si era coricato. Giunto al Ca' Foncello è stato subito trasferito in rianimazion. Nel giro di qualche ora dal ricovero l’unità Operativa di Microbiologia ha identificato il batterio causa delle meningite: si trattava di pneumococco.
Questo tipo di meningite, a differenza di altre forme, non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti.