Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era ricoverato da due giorni al Cà Foncello di Treviso

MORTO L'UOMO COLPITO DA MENINGITE

Il 46enne di Maserada lascia la moglie e due figlie


TREVISO. E' morto ieri pomeriggio al Cà Foncello il 46 enne di Maserada ricoverato da  due giorni per meningite da pneumococco. Il quadro clinico si era improvvisamente aggravato. L'uomo, padre di due bambine era arrivato in ospedale dopo che la moglie lo aveva trovato in stato di incoscienza a letto. La sera prima aveva accusato febbre, mal di testa e mal d’orecchi. Sospettando un’otite, aveva assunto delle gocce contro il dolore e si era coricato. Giunto al Ca' Foncello è stato subito trasferito in rianimazion. Nel giro di qualche ora dal ricovero l’unità Operativa di Microbiologia ha identificato il batterio causa delle meningite: si trattava di pneumococco.
Questo tipo di meningite, a differenza di altre forme, non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti.