Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/318: SI TORNA A GIOCARE AL CHARLES SCHWAB CHALLENGE

Riparte il Pga Tour con un field da grandi occasioni


FORT WORTH (USA) - Era tempo, i professionisti mordevano il freno! Si gioca al Colonial National Invitation Tournament, che per sponsorizzazione dal 2019 si chiama Charles Schwab Challenge. È un torneo di golf del PGA Tour, che ogni anno, a maggio, ha luogo presso il Colonial Country, a Fort...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/317- CAMPI/27: IL GOLF CLUB ANTOGNOLLA

Nella verde Umbria alcune delle 18 buche più impegnative d'Italia


PERUGIA - Oggetto di piani molto ambiziosi, il Golf umbro Antognolla, con il suo resort, è destinato a diventare una perla del Golf in Italia. Avevo avuto il piacere di visitarlo molto tempo fa, era il 2011, e ancora ricordo la competizione cui ho partecipato in quell’ambiente, che nel...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il livello del Piave cresce di 40 centrimetri ogni ora

PONTE DI PIAVE, CHIUSO IL PONTE

Il sindaco inviata i residenti a salire ai piani alti. Area golenale evacuata nella notte



TREVISO -
Il livello del Piave fa paura. Il fiume continua a crescere ad una media di 40 centrimetri ogni ora. Il colmo della piena è atteso tra le 11 e mezzogiorno a Ponte di Piave. L'acqua ha già raggiunto l'altezza del ponte sulla ferrovia che è stato chiuso questa mattina, bloccati tutti i treni da e per Treviso. Alle 10 è arrivata l'ordinanza che prevede la chiusura immediata anche del Ponte sul Piave. La decisione dovuta anche alla necessita di avere strade libere per eventuali situazioni di emergenza. Dopo la chiusura del by pass a Ponte della Priula, la Marca è sempre più divisa in due. Al momento restano aperti solamenti i ponte sul Piave a Maserada, Cimadolmo e quello di Vidor.  L'area golenale dei comuni rivieraschi è stata sgombrata ieri sera e le mille persone che hanno abbandonato le proprie abitazioni sono state ospitate da parenti o in alloggi messi a disposizioni dai sindaci presso palestre e sale comunali. Il sindaco di San Biagio di Callalta invita tutti i residenti delle abitazioni in prossimità degli argini a salire ai piani superiori delle case perchè c'è il pericolo che l'ondata di piena possa rompere gli argini. Il comune di Maserada fa sapere che la piena inizialmente prevista per le 6 del mattino ora viene ipotizzata tra le 10,30 e le 11.