Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cna promuove un corso pilota per figure specializzate

NUOVI "TATUATORI" PER LE DONNE OPERATE AL SENO

La ricostruzione estetica essenziale per il recupero psicologico


TREVISO - A circa 52 mila donne in Italia, 4.500 in Veneto, ogni anno viene diagnosticato un tumore al seno. Oltre un terzo di loro devono sottoporsi ad un intervento chirurgico di mastectomia. La ricostruzione del capezzolo e dell’areola, sebbene non abbia alcun valore terapeutico, ha un importantissimo impatto psicologico per il recupero delle pazienti. CNA Formazione, assieme a Fondazione Sanità onlus, è tra i partner che sostengono il primo Master di dermopigmentazione in oncologia, organizzato e promosso da CSE Accademy, avviato nei giorni scorsi a Treviso. Il percorso formativo, dedicato ad estetiste e dermopigmentisti, ha l’obiettivo di specializzare queste figure professionali nel trattamento di pazienti oncologici.
Un progetto pilota per per la provincia di Treviso, come ha sottolineato il dott. Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca Trevigiana. «Questo corso è estremamente importante perchè ci permetterà di poter contare, al termine del percorso formativo, su persone qualificate in un ambito che sembra banale ma non lo è affatto – ha affermato Benazzi -. La dermopigmentazione rappresenta il completamento di un percorso volto garantire alla donna il recupero integrale della propria femminilità dopo l'intervento».
Per Giuliano Rosolen, direttore di CNA territoriale di Treviso, «questo master è un’occasione per far crescere la professionalità delle estetiste, che possono acquisire competenze approfondite nelle patologie oncologiche e proporre trattamenti adeguati ad alleviare le ferite fisiche e psicologiche lasciate dalla malattia”
CNA è impegnata per ottenere il riconoscimento ufficiale a livello regionale della figura del dermopigmentista paramedicale: un professionista che, con tecniche particolarmente avanzate, in supporto ai medici, può intervenire, non solo in seguito a mastectomie o mastoplastiche, ma anche in caso di alopecia, cicatrici conseguenti ad incidenti, operazioni chirurgiche, lifting, ustioni, vitiligine, aree di pelle depigmentata.