Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Polizia arresta un romeno con diversi precedenti alle spalle

PESTATO A SANGUE DA DUE STRANIERI

Trevigiano 60enne aggredito al Foro Boario


TREVISO - Avevano fatto le ore piccole insieme, in tutta tranquillità, fino a quando, all’alba, si è scatenata la violenza: un 60enne di Treviso è stato pestato a sangue da due stranieri e lasciato dolorante nel parcheggio di via Castello d’amore.
E’ stato lo stesso 60enne, intorno alle 6 di mattina di domenica, a chiamare il 113: i poliziotti della Volante l’hanno trovato con il volto tumefatto e sanguinante e due denti spaccati da un pugno. Agli agenti l’uomo ha raccontato che la sera prima aveva incontrato due immigrati e con loro aveva trascorso la nottata. Intorno alle 5 il terzetto si era fermato nell’area di sosta dei camper, al Foro Boario, per fumare una sigaretta. I due stranieri gli hanno chiesto di accompagnarli fuori città e, al suo rifiuto, l’hanno aggredito rubandogli portafoglio, telefonino e le chiavi della sua auto, con cui se ne sono andati. La vettura, un’Alfa Romeo, è stata ritrovata alcune ore dopo in un fossato, a Carbonera. Nel frattempo, erano cominciate le ricerche dei due aggressori, esaminando anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Uno dei due è stato individuato e fermato in centro. Si tratta di un romeno di 30anni, con diversi precedenti. A inizio ottobre era stato denunciato per ricettazione, perché sorpreso ad armeggiare con una bicicletta di elevato valore, risultata rubata. Nei primi mesi del 2018 aveva danneggiato un distributore automatico di sigarette, cercando poi anche di manomettere le telecamere.
Portato in Questura, gli è stato trovato in tasca un telefono Nokia corrispondente a quello sottratto al 60enne. Il romeno è stato dunque arrestato per rapina aggravata e condotto al carcere di Santa Bona, in attesa del processo per direttissima.