Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Polizia arresta un romeno con diversi precedenti alle spalle

PESTATO A SANGUE DA DUE STRANIERI

Trevigiano 60enne aggredito al Foro Boario


TREVISO - Avevano fatto le ore piccole insieme, in tutta tranquillità, fino a quando, all’alba, si è scatenata la violenza: un 60enne di Treviso è stato pestato a sangue da due stranieri e lasciato dolorante nel parcheggio di via Castello d’amore.
E’ stato lo stesso 60enne, intorno alle 6 di mattina di domenica, a chiamare il 113: i poliziotti della Volante l’hanno trovato con il volto tumefatto e sanguinante e due denti spaccati da un pugno. Agli agenti l’uomo ha raccontato che la sera prima aveva incontrato due immigrati e con loro aveva trascorso la nottata. Intorno alle 5 il terzetto si era fermato nell’area di sosta dei camper, al Foro Boario, per fumare una sigaretta. I due stranieri gli hanno chiesto di accompagnarli fuori città e, al suo rifiuto, l’hanno aggredito rubandogli portafoglio, telefonino e le chiavi della sua auto, con cui se ne sono andati. La vettura, un’Alfa Romeo, è stata ritrovata alcune ore dopo in un fossato, a Carbonera. Nel frattempo, erano cominciate le ricerche dei due aggressori, esaminando anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Uno dei due è stato individuato e fermato in centro. Si tratta di un romeno di 30anni, con diversi precedenti. A inizio ottobre era stato denunciato per ricettazione, perché sorpreso ad armeggiare con una bicicletta di elevato valore, risultata rubata. Nei primi mesi del 2018 aveva danneggiato un distributore automatico di sigarette, cercando poi anche di manomettere le telecamere.
Portato in Questura, gli è stato trovato in tasca un telefono Nokia corrispondente a quello sottratto al 60enne. Il romeno è stato dunque arrestato per rapina aggravata e condotto al carcere di Santa Bona, in attesa del processo per direttissima.