Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Recuperare risorse e serve un piano regolatore per il sociale"

LOTTA ALL'EVASIONE E SANITÀ, I SINDACATI STRIGLIANO I COMUNI

La nuova contrattazione per il 2019 con le amministrazioni


TREVISO - Stanare i furbetti del Fisco per recuperare risorse da destinare ai servizi pubblici e alle fasce meno abbienti. I sindacati trevigiani tornano a pressare i comuni sulla lotta all’evasione. Anche gli enti locali possono contribuire, con appositi accordi con forze dell’ordine ed enti di controllo.
Solo il 3% dei contribuenti, in provincia, dichiara più di 75 mila euro all’anno. Un dato che stride nettamente con il tenore di vita, secondo Paolino Barbiero, segretario provinciale dello Spi, il sindacato pensionati della Cgil. Per il sindacalista, il divario tra reddito dichiarato e consumi, in provincia, arriva anche al 20%.
La lotta all’evasione, rimane, dunque una delle priorità della nuova piattaforma 2019 sulla contrattazione sociale che Cgil, Cisl e Uil, con in prima linea le rispettive sigle dei pensionati, sottoporranno, come fanno da anni, a Comuni ed enti locali della Marca. Per l’annata 2018, entro un paio di settimana, con Segusino e Vidor, per la prima volta dovrebbero essere completati gli incontri con tutte le 95 amministrazioni della provincia. Record anche per i verbali di accordo sottoscritti: un’ottantina.
Sempre in tema fiscale, dal 2019 cesserà il blocco delle aliquote Irpef: i sindacati vogliono evitare che i Comuni alzare i parametri.
L’altro grande fronte, è quello socio-sanitario. Cinzia Bonan, segretaria confederale della Cisl Treviso Belluno, propone un piano regolatore per lo sviluppo sociale.
Riguardo alle case di riposo Cgil, Cisl e Uil sono pronti alla mobilitazione sul tema della deducibilità delle rette, mentre, in merito al reddito di inclusione, fino ad agosto, in provincia, sono state presentate 739 domande, di cui 230 sono state accolte. “Numeri che dimostrano come il reddito di cittadinanza di cui tanto si parla – ribadisce Bonan- non sia lo strumento che serve ai veneti e ai trevigiani”.