Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Recuperare risorse e serve un piano regolatore per il sociale"

LOTTA ALL'EVASIONE E SANITÀ, I SINDACATI STRIGLIANO I COMUNI

La nuova contrattazione per il 2019 con le amministrazioni


TREVISO - Stanare i furbetti del Fisco per recuperare risorse da destinare ai servizi pubblici e alle fasce meno abbienti. I sindacati trevigiani tornano a pressare i comuni sulla lotta all’evasione. Anche gli enti locali possono contribuire, con appositi accordi con forze dell’ordine ed enti di controllo.
Solo il 3% dei contribuenti, in provincia, dichiara più di 75 mila euro all’anno. Un dato che stride nettamente con il tenore di vita, secondo Paolino Barbiero, segretario provinciale dello Spi, il sindacato pensionati della Cgil. Per il sindacalista, il divario tra reddito dichiarato e consumi, in provincia, arriva anche al 20%.
La lotta all’evasione, rimane, dunque una delle priorità della nuova piattaforma 2019 sulla contrattazione sociale che Cgil, Cisl e Uil, con in prima linea le rispettive sigle dei pensionati, sottoporranno, come fanno da anni, a Comuni ed enti locali della Marca. Per l’annata 2018, entro un paio di settimana, con Segusino e Vidor, per la prima volta dovrebbero essere completati gli incontri con tutte le 95 amministrazioni della provincia. Record anche per i verbali di accordo sottoscritti: un’ottantina.
Sempre in tema fiscale, dal 2019 cesserà il blocco delle aliquote Irpef: i sindacati vogliono evitare che i Comuni alzare i parametri.
L’altro grande fronte, è quello socio-sanitario. Cinzia Bonan, segretaria confederale della Cisl Treviso Belluno, propone un piano regolatore per lo sviluppo sociale.
Riguardo alle case di riposo Cgil, Cisl e Uil sono pronti alla mobilitazione sul tema della deducibilità delle rette, mentre, in merito al reddito di inclusione, fino ad agosto, in provincia, sono state presentate 739 domande, di cui 230 sono state accolte. “Numeri che dimostrano come il reddito di cittadinanza di cui tanto si parla – ribadisce Bonan- non sia lo strumento che serve ai veneti e ai trevigiani”.