Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il dipendente di una asl abruzzese aveva scritto su Facebook

"MARCITE CON I VOSTRI ALBERI", LA REGIONE QUERELA PER IL POST

La giunta regionale ha deciso di procedere in sede civile e penale


VENEZIA. Aveva postato alcune frasi choc contro i veneti colpiti dal maltempo. Il dipendente di una asl abruzzese aveva scritto frasi come: "Se fosse per me vi farei marcire insieme al legno delle vostre foreste abbattute", alludento anche al referendum sull'autonomia votato lo scorso anno. Frasi che adesso avranno uno strascico giudiziario. Nella sua prossima seduta, la Giunta Veneta formalizzerà l’incarico all'avvocatura regionale di procedere sia in sede civile che penale contro l’autore del post. 

"Le espressioni e l’atteggiamento del loro autore - secondo la giunta veneta - manifestano un intento ingiurioso e diffamatorio". La Regione Veneto sottolinea che le frasi del dipendente dell’Asl facevano riferimento anche "al cammino in atto per il conseguimento di una maggiore autonomia amministrativa per il Veneto".