Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/293: MAURITIUS OPEN TIENE A BATTESIMO IL PRIMO SUCCESSO DEL 18ENNE HOJGAARD

Il baby danese supera al supplementare l'azzurro Paratore


BEL OMBRE (MAURITIUS) - Il secondo evento dell’European Tour 2020 propone la quinta edizione dell’Afrasia Bank Mauritius Open, in programma sul tracciato dell’Heritage GC, a Bel Ombre nell’isola di Mauritius, dove tutto è da sogno, a cominciare dal piccolo porto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fermato dalla Polizia locale, multa di 400 euro

"DIMENTICA" LA REVISIONE DELLA SUA MOTO PER NOVE VOLTE

Trevigiano non ha mai fatto controllore la sua Kawasaki in 30 anni


TREVISO - Una moto tenuta a puntino. Talmente in ordine che, B. C., 57enne di Treviso, deve aver pensato che, per la sua Kawasaki 750 del 1987, la revisione fosse addirittura superflua. Ieri, però, il motociclista è stato fermato da una pattuglia della Polizia Locale di Treviso per un normale controllo, durante il quale è stata riscontrata una maxi irregolarità: il motoveicolo, infatti, non era mai stato sottoposto alla revisione. Di fatto, l’uomo aveva “saltato” il controllo obbligatorio per ben nove volte. Una dimenticanza - si fa per dire - costata 400 euro di sanzione amministrativa e la sospensione del mezzo fino alla revisione che, stavolta, non sarà procrastinabile.
"È sempre opportuno verificare la data di scadenza della revisione - ricorda il Comandante della Polizia Locale, Maurizio Tondato - Non solo per evitare pesanti sanzioni ma, soprattutto, per garantire la sicurezza propria e di tutti gli altri utenti della strada. Inoltre, i sistemi di rilevazione targhe sono in grado di intercettare automaticamente i veicoli non assicurati e non revisionati: la probabilità di essere sottoposti ad un controllo mirato è altissima".