Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il primo a sottoporsi all'iniezione è stato il Dg Francesco Benazzi

INFLUENZA, VACCINAZIONI AL VIA

Lo scorso anno 10 vittime e quasi mezzo milione di ammalati in Veneto


TREVISO. Avviata oggi con vaccinazione dei Direttori dell’Ulss 2 la campagna di vaccinazione contro l’influenza 2018-2019: 143.000 le dosi di vaccino a disposizione e 650 le persone impegnate nelle operazioni di vaccinazione. Si concluderà il 31 gennaio prossimo.

Presso il Dipartimento di Prevenzione nella sede trevigiana de La Madonnina, il Direttore Francesco Benazzi si è sottoposto oggi a vaccinazione antinfluenzale, accompagnato dai colleghi della Direzione strategica aziendale. "Siamo pronti a una campagna di vaccinazione massiccia - ha spiegato -, rispetto allo scorso anno abbiamo incrementato le dosi acquistate del 20%. Ringraziamo i medici di medicina generale per il contributo importante che danno e chiediamo a tutto il personale socio-sanitario di dare l’esempio alla popolazione vaccinandosi”

“Ogni anno l’influenza – ha ricordato Sandro Cinquetti, direttore del Servizio Igiene Pubblica dell’Ulss 2 – colpisce circa il 10% della popolazione. Lo scorso anno in Veneto si sono ammalate circa 465.000 persone e 10 sono stati i decessi; quest’anno si può prevedere un andamento simile. La vaccinazione rappresenta l’unica efficace forma di difesa per prevenire la malattia e, soprattutto, le sue complicanze più gravi”.

La vaccinazione è raccomandata e offerta gratuitamente a: persone con più di 65 anni, donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza, persone con malattie che aumentano il rischio di complicanze da influenza (malattie polmonari, malattie cardiovascolari, diabete, malattie renali…), bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; medici e personale sanitario di assistenza; familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato). E’ consigliata e la possono ricevere gratis anche: gli addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo; il personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, addetti all’attività di allevamento e trasporto di animali vivi, macellatori e vaccinatori, veterinari pubblici e libero-professionisti); i donatori di sangue.

Nell’Ulss 2 è possibile vaccinarsi, presso gli ambulatori dei Medici di medicina generale, dei Pediatri di Libera scelta o presso gli Uffici Igiene, dal oggi, lunedì 12 novembre fino al 31 gennaio. Per fronteggiare meglio le continue mutazioni dei virus influenzali, anche quest’anno il vaccino è un po’ diverso rispetto a quello della scorsa stagione: agli antigeni dei “vecchi” virus A-H1N1 (quello della “suina” del 2009) e B “Phuket”, già presenti lo scorso anno, sono stati infatti aggiunti l’A-H3N2 “Singapore” e il B “Colorado”, da poco in circolazione.