Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŲ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il piccolo ha battuto la testa contro lo stipite di una porta

IL PAPĀ CADE DALLE SCALE, MUORE BIMBO DI DUE MESI

Terribile incidente domestico a Paderno di Ponzano


PONZANO - Stava scendendo le scale di casa, con in braccio il figlioletto di neppure due mesi, quando è inciampato ed è caduto. Il piccolo ha sbattuto violentemente la testa, riportando un trauma cranico letale. Un banale incidente domestico trasformato in un dramma terribile: è l’incubo di ogni genitore quello che si è consumato in una villetta bifamiliare, sabato mattina, a Paderno di Ponzano, in provincia di Treviso. Il papà, maresciallo della Guardia di finanza di origini umbre, in servizio a Treviso, stava scendendo dal primo piano dell’abitazione di famiglia, quando, ormai all’ultimo gradino, perde l’equilibrio, a causa delle ciabatte che aveva ai piedi. Tra le braccia tiene il suo secondogenito: nonostante l’uomo d’istinto cerchi di fargli scudo con il proprio corpo, nell’impatto il piccolo Martino sbatte la testolina contro lo stipite di una porta. Che la situazione sia disperata lo rivela un particolare: il neonato non emette neppure un vagito. Scatta l’allarme, arriva l’elisoccorso, il bimbo viene portato prima al Ca’ Foncello di Treviso, poi d’urgenza al centro di neurochirurgia infantile del policlinico universitario di Padova. Ma, nonostante gli sforzi dei medici, per lui non c’è stato nulla da fare: il decesso è stato dichiarato nel tardo pomeriggio. Lasciando una giovane famiglia – la coppia ha un altro figlio di 4 anni - nella disperazione più totale. Mentre parenti, amici e l’intera comunità del paese si sono stretti attorno ai genitori e al fratellino, la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo, al momento senza specifiche ipotesi di reato, per accertare con precisione quanto accaduto.