Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il piccolo ha battuto la testa contro lo stipite di una porta

IL PAPĀ CADE DALLE SCALE, MUORE BIMBO DI DUE MESI

Terribile incidente domestico a Paderno di Ponzano


PONZANO - Stava scendendo le scale di casa, con in braccio il figlioletto di neppure due mesi, quando è inciampato ed è caduto. Il piccolo ha sbattuto violentemente la testa, riportando un trauma cranico letale. Un banale incidente domestico trasformato in un dramma terribile: è l’incubo di ogni genitore quello che si è consumato in una villetta bifamiliare, sabato mattina, a Paderno di Ponzano, in provincia di Treviso. Il papà, maresciallo della Guardia di finanza di origini umbre, in servizio a Treviso, stava scendendo dal primo piano dell’abitazione di famiglia, quando, ormai all’ultimo gradino, perde l’equilibrio, a causa delle ciabatte che aveva ai piedi. Tra le braccia tiene il suo secondogenito: nonostante l’uomo d’istinto cerchi di fargli scudo con il proprio corpo, nell’impatto il piccolo Martino sbatte la testolina contro lo stipite di una porta. Che la situazione sia disperata lo rivela un particolare: il neonato non emette neppure un vagito. Scatta l’allarme, arriva l’elisoccorso, il bimbo viene portato prima al Ca’ Foncello di Treviso, poi d’urgenza al centro di neurochirurgia infantile del policlinico universitario di Padova. Ma, nonostante gli sforzi dei medici, per lui non c’è stato nulla da fare: il decesso è stato dichiarato nel tardo pomeriggio. Lasciando una giovane famiglia – la coppia ha un altro figlio di 4 anni - nella disperazione più totale. Mentre parenti, amici e l’intera comunità del paese si sono stretti attorno ai genitori e al fratellino, la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo, al momento senza specifiche ipotesi di reato, per accertare con precisione quanto accaduto.