Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/279: MCILROY TRIONFA NEL TOUR CHAMPIONSHIP

Il nordirlandese si aggiudica la FedEx Cup e il jackpot da 15 miloni di dollari


ATLANTA (USA) - Siamo all’ultimo atto del Tour FedEx Cup, che tiene impegnati gli appassionati nel mese di agosto, con i tre tornei: è iniziato con il Northern Trust disputato nel New Jersey, poi si è giocato il BMW Championship nell’Illinois, tocca ora al terzo, il Tour...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ufficiale l'addio a Gumirato: all'ex dg buonuscita da 1,3 milioni lordi

ASCOPIAVE, NEI PRIMI NOVE MESI RICAVI IN CRESCITA

Calano, però, margini e utili del gruppo di Pieve di Soligo


PIEVE DI SOLIGO - Ricavi in crescita, ma utile in frenata. Luci e ombre nel bilancio dei primi nove mesi del 2018, per Ascopiave.
Il gruppo dell'energia di Pieve di Soligo ha chiuso il terzo trimestre dell'anno con ricavi consolidati a 402,8 milioni di euro, rispetto ai 377,3 milioni registrati nello stesso periodo dell'esercizio precedente, con un aumento del 6,8%.
L’incremento del fatturato, spiega una nota dell'azienda, è determinato principalmente dai ricavi per vendite di gas (più 15,9 milioni), dai maggiori ricavi di vendita dell’energia elettrica (8,4 milioni), dai ricavi per vendite di materia prima (più 7,3 milioni) e dall’inserimento in bilancio delle nuove società acquisite (per 5 milioni). Questi aumenti sono stati parzialmente compensati dai minori ricavi iscritti per il conseguimento degli obblighi di risparmio energetico (pari a meno 11,8 milioni).
In calo, però, la redditività: Il margine operativo lordo al terzo trimestre si attesta a 57,5 milioni, contro i 58,9 milioni del 2017. Si contrae anche l’utile netto consolidato, passato a 31,3 milioni a fronte dei 33,6 milioni registrati a settembre 2017 (quasi sette punti in meno). La posizione finanziaria netta, pari a 86,5 milioni, è invece in miglioramento rispetto alla fine dell’anno scorso, così come il rapporto debito/patrimonio netto, allo 0,20, si conferma tra i migliori del settore.
“I numeri dei primi nove mesi del 2018 confermano la qualità del disegno industriale implementato dal gruppo e la resilienza della nostra struttura, capace di assorbire con reattività l’effetto di componenti straordinarie importanti – commenta il presidente Nicola Cecconato -. I risultati mostrano ancora un equilibrio economico-finanziario eccellente, ai vertici del settore, riflesso della capacità del gruppo di valorizzare strategicamente i propri asset, per uno sviluppo efficace dei business in cui opera.
Diventa operativa la risoluzione del contratto con il direttore generale Roberto Gumirato: l'ex manager, nel frattempo assunto dalla Came di Dosson, tra premi e indennità, riceverà una buonuscita di 1,3 milioni di euro lordi.