Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La proprietà aggiungerà altri 15mila euro al fondo regionale

AL LAVORO GRATIS, PER AIUTARE IL BELLUNESE DEVASTATO DAL MALTEMPO

I dipendenti della Sogedin di Monastier doneranno alcune ore di stipendio


MONASTIER - Andranno al lavoro, ma doneranno la loro retribuzione a favore delle comunità bellunesi colpite dal maltempo.
I 516 dipendenti della Casa di Cura “Giovanni XXIII” e del Centro Servizi Villa delle Magnolie di Monastier e del Park Hotel Villa Fiorita hanno deciso di offrire l’equivalente di un periodo della loro attività professionale del mese di novembre, da una a cinque ore, al fondo di solidarietà “Veneto in Ginocchio per maltempo ott-nov. 2018” istituto dalla Regione del Veneto dopo la calamità abbattutasi in particolare sulle località di montagna.
“Siamo orgogliosi dei nostri collaboratori - spiega Gabriele Geretto amministratore delegato della Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier - Per chi è abituato a lavorare per il bene del prossimo diventa spontaneo offrire il proprio aiuto a chi si è trovato senza casa ed è ora in seria difficoltà”.
Alla somma racimolata tramite i lavoratori, la Sogedin, società proprietaria delle strutture socio-sanitarie e dell’hotel, aggiungerà un ulteriore stanziamento di 15 mila euro.
I dipendenti della Casa di Cura e del Centro Servizi di Monastier, peraltro, non sono nuovi ad iniziative di questo genere. Una raccolta di fondi simile era stata organizzata nel settembre del 2016, subito dopo il terremoto che aveva devastato l’Umbria, il Lazio ed in particolare Amatrice. In quell’occasione i dipendenti avevano donato ore di lavoro per un ammontare complessivo di 6.280 euro, i quali erano stati integrati con altri 6.157 euro ricavati dalle cene di beneficenza per i paesi terremotati e altri 11mila euro messi a disposizione dal consiglio di amministrazione di Sogedin. Il tutto per un totale di oltre 23 mila euro.