Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì a Treviso agenti e associazioni in piazza per sensibilizzare

STALKING E VIOLENZE SULLE DONNE, DENUNCE IN AUMENTO NELLA MARCA

La Polizia: "Le vittime si rivolgono a noi con meno difficoltà"


TREVISO - Diffondere una cultura del rispetto tra uomini e donne, per prevenire le violenze di genere. Ma anche creare una rete di ascolto e di sostegno efficiente e specializzata, per incoraggiare le vittime a denunciare e ad uscire da un tunnel di soprusi, spesso perpetrati tra le mura di casa, per mano di parenti, mariti, fidanzati o ex compagni.
Anche nella Marca la lotta contro la violenza sulle donne si sta intensificando. Finora nel 2018, il questore di Treviso ha emesso 9 ammonimento per violenze domestiche, rispetto ai 3 dell’intero 2017. E quelli per atti persecutori sono arrivati a 18, contro gli 11 dell’anno precedente.
Le statistiche, tuttavia, non vanno lette come un aumento preoccupante, quanto piuttosto come una positiva emersione di casi che, nel recente passato rimanevano sommersi, spiega Graziano Berria, dirigente della Divisione anticrimine della Polizia di Stato di Treviso.
Venerdì, dalla mattina, il camper della Polizia di Stato, con gli operatori specializzati, sarà in piazzetta Aldo Moro in centro a Treviso, per la campagna “Questo non è amore. L’iniziativa – programmata in occasione della Giornata internazionale sul tema, la domenica successiva – vedrà per la prima volta la partecipazione, accanto ai poliziotti, anche degli addetti di Telefono rosa e dell’apposito servizio di sostegno del Comune.
Nel 2017, il centro antiviolenza del Telefono rosa trevigiano ha ricevuto 285 segnalazioni, prendendo in carico 136 donne, l’80% italiane e in prevalenza con un’età tra 41 e 50 anni e, spesso, con titoli di studio medio-alti. La violenza, infatti, è purtroppo un fenomeno trasversale alle classi sociali, ribadisce Monica Inio, psicoterapeuta, responsabile della struttura.