Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festività


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Polizia locale di Treviso sequestra 3mila euro, telefoni, carte di credito e una patente falsa

SPACCIA COCAIANA IN ZONA STADIO, NIGERIANO ARRESTATO

Il 26enne godeva dello status di protezione internazionale


TREVISO - Più di tre mila euro in contanti, cocaina, telefoni cellulari, carte Postepay, un bilancino, droga in infusione e una patente falsa. E' quanto gli agenti della Polizia Locale di Treviso hanno trovato nell'abitazione, a San Liberale, di un nigeriano 26enne, con permesso di soggiorno per protezione sussidiaria.
Gli investigatori del Nucleo di Polizia giudiziaria della Municpale tenevano d'occhio lo straniero da alcune settimane: il giovane era solito spacciare cocaina nella zona dello stadio Tenni, in un bar e nella sala scommesse nei pressi del condominio “Treviso 64”.
Nella tarda serata di ieri, intorno alle 22.30, l'africano è stato visto cedere una dose ad un professionista di nazionalità italiana. Quest’ultimo, fermato e sentito dagli agenti, ha dichiarato di rifornirsi con regolarità dall'immigrato e di aver acquistato da lui circa 9mila euro di sostanza stupefacente nell’ultimo anno.
I vigili urbani hanno dunque bloccato il nigeriano e, grazie all’unità cinofila, hanno rinvenuto nella sua auto altre dosi di cocaina nascoste negli altoparlanti. L’acclarata attività di spaccio ha fatto scattare la perquisizione della casa dove l'uomo viveva, ospite di alcuni connazionali: qui sono stati trovati 3.450 euro in contanti, 18 dollari, telefoni cellulari, due carte Postepay (il cui contenuto è in corso di verifica), sostanza da taglio, materiale per il confezionamento in dosi e una bottiglia di gin con un’infusione di fiori di marijuana. Lo spacciatore è stato quindi condotto in carcere ed ora è in attesa di giudizio
"Questo intervento rappresenta un’altra, fondamentale, operazione della nostra Polizia Locale per la sicurezza e del centro storico e dei quartieri - afferma il sindaco Mario Conte - Voglio ringraziare ancora una volta gli agenti per l’impegno e la grande professionalità dimostrati".
"Ancora una volta i miei uomini hanno dimostrato grande professionalità e spiccato senso del dovere», le parole del Comandante della Polizia Locale Maurizio Tondato. «Sono convinto che se la nostra Provincia, per il secondo anno, è stata considerata la più sicura d'Italia è anche grazie all'importantissimo lavoro dei vari operatori di Polizia Locale presenti nei vari comuni».