Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il governatore si rivolge in inglese all'assemblea dei comitati olimpici a Tokyo

"SONO LUCA ZAIA, PRESIDENTE DEL VENETO. UNA REGIONE CON VENEZIA, CORTINA E VERONA..."

La candidatura Milano Cortina è la favorita


TOKYO. "Sono Luca Zaia, presidente di una regione di cinque milioni di abitanti che ha città come Venezia, Cortina e Verona. Una regione con settanta milioni di turisti ogni anno". Inizia cosi il discorso del governatore davanti all'assemblea dei comitati olimpiaci mondiali riuniti a Tokyo per esaminare le candidature ai Giochi olimpici invernali del 2026. Luca Zaia è emozionato e difficilmente distoglie gli occhi dai foglio, ma dalle sue parole emergono tutta la fierezza e l'orgoglio per la sua terra e per una cadidatura che sembra sempre più vincente. Anche perchè l'unica rivale, Stoccolma si è presentata senza sostegno politico. La delegazione italiana con in testa Giovanni Malagò è stata la più applaudita. Il progetto piace, cosi come sono piaciuti il logo, un Tricolore stilizzato a forma di duomo ed in mezzo una pista da sci, ed il video: 

due minuti e mezzo di immagini e musica dove si vedono le eccellenze e le potenzialità di Milano e Cortina. Nelle immagini anche i campioni dello sci di adesso e del passato come Alberto Tomba e Deborah Compagnoni.E' stato un emozionato Giovanni Malagò, numero uno del Coni italiano a prendere per primo la parola. "La nostra è una candidatura che parte dal territorio - ha detto - nel pieno rispetto dell'agenda 2020 con la quale il Cio ha dato le linee guida dei Giochi del futuro: sono sicuro che il sogno di Milano-Cortina 2026 diventerà realtà".


Galleria fotograficaGalleria fotografica