Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il governatore si rivolge in inglese all'assemblea dei comitati olimpici a Tokyo

"SONO LUCA ZAIA, PRESIDENTE DEL VENETO. UNA REGIONE CON VENEZIA, CORTINA E VERONA..."

La candidatura Milano Cortina è la favorita


TOKYO. "Sono Luca Zaia, presidente di una regione di cinque milioni di abitanti che ha città come Venezia, Cortina e Verona. Una regione con settanta milioni di turisti ogni anno". Inizia cosi il discorso del governatore davanti all'assemblea dei comitati olimpiaci mondiali riuniti a Tokyo per esaminare le candidature ai Giochi olimpici invernali del 2026. Luca Zaia è emozionato e difficilmente distoglie gli occhi dai foglio, ma dalle sue parole emergono tutta la fierezza e l'orgoglio per la sua terra e per una cadidatura che sembra sempre più vincente. Anche perchè l'unica rivale, Stoccolma si è presentata senza sostegno politico. La delegazione italiana con in testa Giovanni Malagò è stata la più applaudita. Il progetto piace, cosi come sono piaciuti il logo, un Tricolore stilizzato a forma di duomo ed in mezzo una pista da sci, ed il video: 

due minuti e mezzo di immagini e musica dove si vedono le eccellenze e le potenzialità di Milano e Cortina. Nelle immagini anche i campioni dello sci di adesso e del passato come Alberto Tomba e Deborah Compagnoni.E' stato un emozionato Giovanni Malagò, numero uno del Coni italiano a prendere per primo la parola. "La nostra è una candidatura che parte dal territorio - ha detto - nel pieno rispetto dell'agenda 2020 con la quale il Cio ha dato le linee guida dei Giochi del futuro: sono sicuro che il sogno di Milano-Cortina 2026 diventerà realtà".


Galleria fotograficaGalleria fotografica