Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentata anche a Treviso la pubblicazione divenuta oggetto di collezione

IL CALENDARIO STORICO DEI CARABINIERI 2019 CELEBRA I PATRIMONI UNESCO DELL'ITALIA

Ogni mese raffigurata anche un'attivitā dell'Arma


TREVISO - Venezia e le Dolomiti, i Sassi di Matera e Castel del Monte, il Cenacolo di Leonardo da Vinci di Santa Maria delle Grazie a Milano, piazza del Duomo a Pisa, il centro storico di Siena. Pompei ed Ercolano e tanti altri. Sono i 54 siti italiani Patrimonio dell’umanità dell’Unesco, i protagonisti del Calendario storico dell’Arma dei Carabinieri 2019.
Nato nel 1928, da allora è stato pubblicato ogni anno, ad eccezione del periodo 1945- 1949. Oggi è stampato in oltre un milione e mezzo di copie, con versioni in più lingue. Autofinanziato dall’acquisto da parte degli stessi Carabinieri, è divenuto nei decenni vero e proprio oggetto di collezione, richiesto e ricercato da parenti, amici, rappresentanti di altre istituzioni, ma anche anche moltissimi appassionati privati.
Il tema dell’edizione del prossimo anno prende spunto da una doppia ricorrenza: il quarantennale dell’inserimento del primo bene italiano nella lista dell’Unesco – le incisioni rupestri della Val Camonica – e il cinquantennale di costituzione del nucleo Carabinieri per la tutela del patrimonio artistico. Con la presentazione del comandante generale Giovanni Nistri, nelle tavole curate da Silvia Di Paolo,le immagini delle bellezze artistiche e ambientali dell’Italia si abbinano quasi si fondono con le immagini delle diverse specialità e attività dell’Arma, dai reparti speciali al pronto intervento, dalle investigazioni ai gruppi sportivi. A simboleggiare, come ricorda anche il colonnello Gaetano Vitucci, comandante provinciale dei Carabinieri di Treviso, la presenza discreta ma incisiva dei Carabinieri nella comunità, su tutto il territorio.
Presentata anche l’Agenda storica 2019, dedicata invece alla figura del Carabiniere nei romanzi della letteratura italiana dall’Ottocento ai giorni nostri.