Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/318: SI TORNA A GIOCARE AL CHARLES SCHWAB CHALLENGE

Riparte il Pga Tour con un field da grandi occasioni


FORT WORTH (USA) - Era tempo, i professionisti mordevano il freno! Si gioca al Colonial National Invitation Tournament, che per sponsorizzazione dal 2019 si chiama Charles Schwab Challenge. È un torneo di golf del PGA Tour, che ogni anno, a maggio, ha luogo presso il Colonial Country, a Fort...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentata anche a Treviso la pubblicazione divenuta oggetto di collezione

IL CALENDARIO STORICO DEI CARABINIERI 2019 CELEBRA I PATRIMONI UNESCO DELL'ITALIA

Ogni mese raffigurata anche un'attività dell'Arma


TREVISO - Venezia e le Dolomiti, i Sassi di Matera e Castel del Monte, il Cenacolo di Leonardo da Vinci di Santa Maria delle Grazie a Milano, piazza del Duomo a Pisa, il centro storico di Siena. Pompei ed Ercolano e tanti altri. Sono i 54 siti italiani Patrimonio dell’umanità dell’Unesco, i protagonisti del Calendario storico dell’Arma dei Carabinieri 2019.
Nato nel 1928, da allora è stato pubblicato ogni anno, ad eccezione del periodo 1945- 1949. Oggi è stampato in oltre un milione e mezzo di copie, con versioni in più lingue. Autofinanziato dall’acquisto da parte degli stessi Carabinieri, è divenuto nei decenni vero e proprio oggetto di collezione, richiesto e ricercato da parenti, amici, rappresentanti di altre istituzioni, ma anche anche moltissimi appassionati privati.
Il tema dell’edizione del prossimo anno prende spunto da una doppia ricorrenza: il quarantennale dell’inserimento del primo bene italiano nella lista dell’Unesco – le incisioni rupestri della Val Camonica – e il cinquantennale di costituzione del nucleo Carabinieri per la tutela del patrimonio artistico. Con la presentazione del comandante generale Giovanni Nistri, nelle tavole curate da Silvia Di Paolo,le immagini delle bellezze artistiche e ambientali dell’Italia si abbinano quasi si fondono con le immagini delle diverse specialità e attività dell’Arma, dai reparti speciali al pronto intervento, dalle investigazioni ai gruppi sportivi. A simboleggiare, come ricorda anche il colonnello Gaetano Vitucci, comandante provinciale dei Carabinieri di Treviso, la presenza discreta ma incisiva dei Carabinieri nella comunità, su tutto il territorio.
Presentata anche l’Agenda storica 2019, dedicata invece alla figura del Carabiniere nei romanzi della letteratura italiana dall’Ottocento ai giorni nostri.