Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Blitz della polizia ad Onè di Fonte

PIANTAGIONE DI DROGA IN CAMERA, ARRESTATO UN MECCANICO

In manette un 37enne. Era arrivato in Italia come profugo nel 2013


ONE' DI FONTE. Era arrivato in Italia come profugo nel 2003. Aveva trovato lavoro come meccanico ad Onè di Fonte ed alla sera faceva il dj in alcuni locali del bassanese. Una vita normale, da insospettabile. Da qualche tempo però il suo appartamento in strada Cartigliana era oggetto di un continuo via vai di persone. Soprattutto giovani, consumatori abituali di marjiuana. I poliziotti di Bassano lo hanno atteso sotto casa e adosso gli hanno trovato qualche grammo di droga. Ma poi hanno voluto perquisire l'appartamento del 37enne africano. Una volta all'interno della casa i poliziotti si sono trovati di fronte ad un vero e proprio bazar della droga: un chilo la sostanza sequestrata, nascosta nel frogorifero, nel forno e nella dispensa, ma soprattutto una coltivazione di cannabis allestita in camera da letto. L'uomo è stato arrestato. Ha sempre dichiarato di essere liberiano ma ora sono in corso indagini per capire quale sia la sua vera nazionalità.

Galleria fotograficaGalleria fotografica