Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Blitz della polizia ad Onč di Fonte

PIANTAGIONE DI DROGA IN CAMERA, ARRESTATO UN MECCANICO

In manette un 37enne. Era arrivato in Italia come profugo nel 2013


ONE' DI FONTE. Era arrivato in Italia come profugo nel 2003. Aveva trovato lavoro come meccanico ad Onè di Fonte ed alla sera faceva il dj in alcuni locali del bassanese. Una vita normale, da insospettabile. Da qualche tempo però il suo appartamento in strada Cartigliana era oggetto di un continuo via vai di persone. Soprattutto giovani, consumatori abituali di marjiuana. I poliziotti di Bassano lo hanno atteso sotto casa e adosso gli hanno trovato qualche grammo di droga. Ma poi hanno voluto perquisire l'appartamento del 37enne africano. Una volta all'interno della casa i poliziotti si sono trovati di fronte ad un vero e proprio bazar della droga: un chilo la sostanza sequestrata, nascosta nel frogorifero, nel forno e nella dispensa, ma soprattutto una coltivazione di cannabis allestita in camera da letto. L'uomo è stato arrestato. Ha sempre dichiarato di essere liberiano ma ora sono in corso indagini per capire quale sia la sua vera nazionalità.

Galleria fotograficaGalleria fotografica