Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentato un modello di involucro edilizio per il risparmio energetico

L'ECO-CONDOMINIO DEGLI STUDENTI DI PIEVE DI SOLIGO PREMIATO DALLA CAMERA DI COMMERCIO

Classe del Casagrande vince il concorso "Impresa 2030. il futuro è adesso"


PIEVE DI SOLIGO - Si è svolta lunedì 26 Novembre in Camera di Commercio Treviso - Belluno la cerimonia di premiazione della terza edizione del Concorso di idee “Impresa 2030: il futuro è adesso” che ha visto come primi vincitori gli studenti della classe 5A Cat dell’istituto “Marco Casagrande” di Pieve di Soligo nella categoria “sostenibilità ambientale”.
I ragazzi seguiti dal professore Paolo Bortolin sono stati coinvolti sul tema del risparmio energetico nell'ambito edilizio, in particolare nel protocollo NZEB, edifici ad "Energia Quasi Zero". Il progetto si è concretizzato nella realizzazione di un modello in scala reale rappresentante una porzione di involucro edilizio da terra a cielo, comprensiva di tutte le stratigrafie. Il tutto è stato realizzato in chiave bioedile, utilizzando materiali naturali, sostenibili e riciclabili, sensibilizzando i ragazzi sull'importanza dell'edificio come "terza pelle". A compimento del percorso i ragazzi si sono cimentati nella realizzazione di un pannello fotovoltaico di circa 45 watt di potenza.
Grande soddisfazione da parte degli studenti che oltre aver riconosciuto il loro impegno, hanno permesso alla scuola di ricevere un premio economico del valore di 2.500 euro.