Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Attivo con 500 delegati sulle misure economiche

I LAVORATORI CHIEDONO CHIAREZZA SULLE PENSIONI E INVESTIMENTI

Le prioritą di Cgil, Cisl e Uil sulla legge di Bilancio


TREVISO - La flat tax li lascia freddi, il reddito di cittadinanza non entusiasma, anzi si teme possa sottrarre risorse. A suscitare interesse è soprattutto la possibilità di sbloccare le pensioni, pur con qualche dubbio. I lavoratori dipendenti e i pensionati trevigiani hanno un'opinione diversificata verso la manovra predisposta dal governo.
E' emerso chiaramente nelle assemblee sindacali tenute nei mesi scorsi sul tema, come conferma Guglielmo Pisana, responsabile della Uil per Treviso e Belluno.
Alle misure economiche dell'esecutivo, Cgil Cisl e Uil hanno dedicato oggi un incontro a cui hanno partecipato, oltre ai vertici provinciali, 500 delegati. E' forte il timore che le tante attese create dalle promesse elettorali "possano essere disattese". La critica principale dei sindacati riguarda, però, mancanza di investimenti "unica via per aumentare la crescita e ridurre il debito", ricorda Giacomo Vendrame, segretario generale della Cgil Treviso.
Altre richieste riguardano il rafforzamento della lotta all'evasione, una fiscalità più progressiva ed equa, flessibilità in uscita verso la pensione, incentivi per i contratti a tempo indeterminati, maggiori risorse per infrastrutture, scuola, assunzioni negli enti pubblici.
Temi sui cui i sindacati chiedono un confronto con il governo. Ma a livello locale, come ricorda Cinzia Bonan, segretaria confederale della Cisl, Treviso Belluno, sollecitano anche un impegno comune con le associazioni imprenditoriali.