Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festività


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente alle 8.30 tra i caselli di Quarto d'Altino e Meolo

TAMPONAMENTO IN A4, MUORE SCHIACCIATO TRA LE LAMIERE

Furgone contro un camion: nulla da fare per l'autista


RONCADE - Terribile schianto, questa mattina, lungo la A4: poco prima delle 8.30, nel tratto tra i caselli di Quarto d'Altino e Meolo, al confine tra le provine di Treviso Venezia, un furgone che viaggiava in direzione Trieste ha tamponato un camion. Il conducente del mezzo più leggero è morto schiacciato nell'abitacolo quasi completamente distrutto. Lanciato l'allarme dagli altri automobilisti, sul posto sono arrivati Vigili del fuoco, Suem 118 e Polizia stradale, oltre al personale della società Autovie Venete: nonostante i soccorsi, tuttavia, per l'autista non c'è stato nulla da fare e il medico ha potuto solo constatarne il decesso. Le due squadre di pompieri inviate dal comando di Mestre hanno lavorato, insieme agli altri addetti, per mettere in sicurezza l'area e poi rimuovere i veicoli incidentati. L'arteria viaria non è stata chiusa completamente, ma la circolazione è proseguita con un restringimento su due corsie: l'operazione, inevitabilmente, ha provocato rallentamenti e code.

Galleria fotograficaGalleria fotografica