Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente alle 8.30 tra i caselli di Quarto d'Altino e Meolo

TAMPONAMENTO IN A4, MUORE SCHIACCIATO TRA LE LAMIERE

Furgone contro un camion: nulla da fare per l'autista


RONCADE - Terribile schianto, questa mattina, lungo la A4: poco prima delle 8.30, nel tratto tra i caselli di Quarto d'Altino e Meolo, al confine tra le provine di Treviso Venezia, un furgone che viaggiava in direzione Trieste ha tamponato un camion. Il conducente del mezzo più leggero è morto schiacciato nell'abitacolo quasi completamente distrutto. Lanciato l'allarme dagli altri automobilisti, sul posto sono arrivati Vigili del fuoco, Suem 118 e Polizia stradale, oltre al personale della società Autovie Venete: nonostante i soccorsi, tuttavia, per l'autista non c'è stato nulla da fare e il medico ha potuto solo constatarne il decesso. Le due squadre di pompieri inviate dal comando di Mestre hanno lavorato, insieme agli altri addetti, per mettere in sicurezza l'area e poi rimuovere i veicoli incidentati. L'arteria viaria non è stata chiusa completamente, ma la circolazione è proseguita con un restringimento su due corsie: l'operazione, inevitabilmente, ha provocato rallentamenti e code.

Galleria fotograficaGalleria fotografica