Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente alle 8.30 tra i caselli di Quarto d'Altino e Meolo

TAMPONAMENTO IN A4, MUORE SCHIACCIATO TRA LE LAMIERE

Furgone contro un camion: nulla da fare per l'autista


RONCADE - Terribile schianto, questa mattina, lungo la A4: poco prima delle 8.30, nel tratto tra i caselli di Quarto d'Altino e Meolo, al confine tra le provine di Treviso Venezia, un furgone che viaggiava in direzione Trieste ha tamponato un camion. Il conducente del mezzo più leggero è morto schiacciato nell'abitacolo quasi completamente distrutto. Lanciato l'allarme dagli altri automobilisti, sul posto sono arrivati Vigili del fuoco, Suem 118 e Polizia stradale, oltre al personale della società Autovie Venete: nonostante i soccorsi, tuttavia, per l'autista non c'è stato nulla da fare e il medico ha potuto solo constatarne il decesso. Le due squadre di pompieri inviate dal comando di Mestre hanno lavorato, insieme agli altri addetti, per mettere in sicurezza l'area e poi rimuovere i veicoli incidentati. L'arteria viaria non è stata chiusa completamente, ma la circolazione è proseguita con un restringimento su due corsie: l'operazione, inevitabilmente, ha provocato rallentamenti e code.

Galleria fotograficaGalleria fotografica