Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sanzinoni per 10mila euro e 350 articoli bloccati

BIGIOTTERIA IRREGOLARE, MAXI SEQUESTRO A TREVISO

La Polizia locale ferma due venditrici abusive


TREVISO - Centinaia di articoli di bigiotteria: collane, anelli e braccialetti, pronti per essere venduti illegalmente. La Polizia Locale di Treviso ne ha sequestrati oltre 350 a due donne di nazionalità senegalese. Due agenti in borghese hanno individuato le venditrici intente ad offrire con insistenza i prodotti ai visitatori del mercato cittadino, chiedendo in cambio denaro.
Le due, trentenni, residenti in Toscana, sono state individuate in piazzale Burchiellati e un controllo sui loro documenti ha accertato che non erano in possesso di alcuna licenza per il commercio itinerante. Ciascuna delle due africane è stata sanzionata con 5mila euro di multa, mentre tutta la merce è stata sottoposta a sequestro amministrativo.
I controlli per contrastare il commercio abusivo e l’accattonaggio molesto - spiegano dal Comando della Polizia Locale - proseguiranno e verranno intensificati nelle prossime settimane al fine di consentire la serena fruizione della città da parte dei trevigiani e dei turisti.