Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rimborso di mille euro per chi ottiene la patente

MANCANO GLI AUTISTI, CAMION FERMI NEI PIAZZALI

Confartigianato: "Pronti 300 posti, ma non si trova personale"


TREVISO - Camion fermi e consegne natalizie bloccate: mancano gli autisti. La mancanza di personale specializzato sta mandando in crisi l'autostraporto trevigiano: le aziende del settore sono pronte ad assumere almeno 300 guidatori professionali, ma faticano a trovare addetti con la patente per guidare i tir.
A lanciare l'allarme sono gli autotrasportatori di Confartigianato Marca Trevigiana: "Stiamo vivendo una incredibile e paradossale realtà - conferma il presidente della categoria Danilo Vendrame -. Mai fino ad ora ci si è trovati con i camion fermi sui piazzali e la casella di posta elettronica piena di richieste di trasporti ancora da evadere. Purtroppo gli autotrasportatori trevigiani devono rinunciare a importanti commesse di lavoro e subire un gravissimo danno economico a causa della mancanza di personale".
Un problema particolarmente sentito in questo periodo, quando, con le imminenti festività natalizie, le consegne di merci aumentano in media del 15% rispetto al resto dell'anno. Ma la situazione rischia di aggravarsi ancor più in futuro: secondo recenti stime, spiegano dall'associazione imprenditoriale, nei prossimi 15 anni, andranno in provincia circa due terzi degli autisti oggi al lavoro nelle imprese del settore (4.900 in totale, di cui 1.200 alle dipendenze di ditte artigiane). Per sostituirli, di contro, sono disponibili non più di cento neopatentati all'anno.
Nonostante le innovazioni tecnologiche abbiano reso molto meno gravoso guidare un tir e gli stipendi siano buoni, ribadisce il leader dei trasportatori trevigiani della Marca, molti giovani non vogliono intraprendere tale professione. Ma soprattutto, lo scoglio è rappresentanto dall'iter per il conseguimento delle licenze di guida, complesso e costoso: i 2.500 euro necessari scoraggiano molti ragazzi e le loro famiglie e i disoccupati.
"Per cercare di porre rimedio a questa situazione - sottolinea  Vendrame - Confartigianato in Veneto, insieme ai sindacati di categoria, ha introdotto, nel rinnovato contratto regionale di settore, un rimborso che sarà erogato dell’ente bilaterale Ebav, del valore di mille euro, per gli autisti neopatentati a fronte dei costi sostenuti per la loro formazione presso le autoscuole che si convenzioneranno con l’Associazione".