Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Partite dalla Marca, le indagini si sono estese a tutta Italia

LEI ADESCAVA I CLIENTI, I COMPLICI LI RAPINAVANO E RICATTAVANO

Arrestati una prostituta e due uomini dell'Est Europa


TREVISO - Dalla Marca, le indagini si sono estese ormai a tutto il Nord Italia, coinvolgendo almeno 5 o 6 casi: ma potrebbero essercene molti altri, al momento non ancora emersi.
A condurre le investigazioni su mandato della Procura di Bologna, la Squadra Mobile della Polizia di Stato di Treviso, dopo che l’operazione nella Marca da cui era partita la vicenda era stata compiuta dai Carabinieri.
In carcere con l’accusa di rapina in concorso, sono finite tre persone dell’Est: una 25enne prostituta romena, un 22 albanese e un trentenne kosovaro. Tramite annunci su siti specializzati, la ragazza riceveva i clienti all’interno di appartamenti. Sul più bello, comparivano i due complici che malmenavano il malcapitato, lo costringevano a prelevare del denaro dal bancomat e a consegnarlo e, dopo averlo fotografato, gli intimavano di non denunciare nulla, con la minaccia di rivelare alla famiglia la frequentazioni con prostitute.
A Treviso, il terzetto operava in un appartamento lungo in Terraglio e, lì a marzo dell’anno scorso, erano intervenuti i militari dell’Arma, dopo la prima segnalazione. Nel frattempo però sono emersi ulteriori casi, ad esempio in provincia di Bologna, relativi al maggio scorso, e il gip di Bologna ha emesso nuove ordinanza di custodia in carcere per i tre: due, peraltro, si trovavano già dietro le sbarre, mentre il terzo, finora, era ai domiciliari. Alcune vittime, da altre città, si sono rivolti alla Questura di Treviso, ritenendolo più sicuro affinché il fatto non trapelasse nella propria zona.
Ma, come accennato, diversi indizi portano a pensare che l’attività del terzetto potesse avere un raggio ben più ampio. Per questo Claudio Di Paola, dirigente della Squadra Mobile di Treviso, lancia un appello ad altre, eventuali vittime a rivolgersi con fiducia alla Polizia.