Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Assemblea dei dipendenti dopo la notizia del concordato

STEFANEL: I LAVORATORI CHIEDONO CHIARIMENTI

La Filctem Cgil "In ballo un centinaio di posti di lavoro"


PONTE DI PIAVE - “Dopo un rilancio promesso e non avvenuto, i lavoratori legittimamente chiedono risposte e rassicurazioni relativamente al sito di Ponte di Piave e all’eventuale utilizzo di ammortizzatori sociali”. Questo è emerso dalla partecipata assemblea degli 89 dipendenti della Stefanel dello stabilimento trevigiano, ai quali si aggiungono altri 11 tra l’outlet e il punto vendita di Treviso, che si è svolta questa mattina a seguito della richiesta di concordato in bianco presentata oggi dalla direzione; la seconda nel giro di due anni.
“Sono giovani tra i 25 e i 35 anni assunti nell’ultima decade e over 40 in azienda da 20 anni. Sul loro destino lavorativo cala l’incertezza e il momento è di forte apprensione – racconta Cristina Furlan, segretaria generale FILCTEM CGIL di Treviso a margine dell’assemblea di questa mattina –. In gioco c’è poi tutto l’indotto del sito trevigiano – continua la Furlan – ovvero i laboratori di maglieria che operano per Stefanel, e che si sono già visti costretti a licenziare a causa del calo delle commesse, ma anche le ditte di logistica, essendo polo per tutta l’Italia e per l’estero”. Complessivamente solo i dipendenti del Gruppo sono 800, 250 dentro i confini nazionali dei quali un centinaio in provincia di Treviso.
“Faremo di tutto per scongiurare la chiusura dello stabilimento di Ponte di Piave e salvaguardare l’occupazione nel nostro territorio – ribadisce Cristina Furlan –. Ora è il momento che la dirigenza sveli il proprio piano, perché i dipendenti, e le loro famiglie, chiedono rassicurazioni in merito al posto di lavoro. Non di meno – aggiunge la Furlan – vogliamo chiarezza relativamente all’utilizzo che l’azienda intende fare degli ammortizzatori sociali”.
“Per questo stiamo pensando di convocare un’assemblea dei lavoratori chiedendo la presenza diretta della direzione, che si rivolga a loro e alle Rappresentanze sindacali con chiarezza e onestà – conclude Furlan”.