Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Padre Pio Guidolin era stato educatore al Pime di Preganziol

OLIO SANTO, MINACCE ED ABUSI. PARROCO CONDANNATO A 14 ANNI

Il religioso dovrà risarcire ogni vittima con 10 mila euro


CATANIA. E' stato condannato a 14 anni di carcere e a versare 10 mila euro ad ognuna delle dieci parti civili che si erano costituite in giudizio contro di lui. Padre Pio Guidolin, sacerdote trevigiano di 55 anni era accusato di violenza sessuale nei confronti di alcuni bambini che frequentavano la sua parrocchia nel Catanese. Costringeva dei ragazzini a fare sesso con lui. Cospargendoli di olio santo, prelevato dalla sua chiesa, per convincerli che quei rapporti erano "atti purificatori in grado di lenire le sofferenze interiori". Le indagini hanno consentito di accertare che, dal 2014, il sacerdote, facendo leva "sulla fragilità di diversi ragazzini", tutti minori e provati da vicende personali che li avevano turbati, li avrebbe costretti a subire e a compiere atti sessuali. Quando uno dei minori ha osato opporre resistenza, hanno raccontano gli investigatori che hanno condotto le indagini, sarebbe stato isolato dalla comunità di fedeli e accusato di "asserzioni calunniose" nei confronti del sacerdote. Una sentenza che lo condanna a quattro anni di caercere in più rispetto a quanto chiesto dal pubblico ministro. Guidolin per anni lavorò al Pime di Preganziol come educatore.