Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era nato a Farra nel 1929

MERCOLEDI L'ULTIMO SALUTO AL PITTORE DONADEL

I funerali alle 14,30 nella Chiesa Parrocchiale di Soligo


FARRA DI SOLIGO. Saranno celebrati mercoledi alle 14,30 i funerali di Bruno Donadel, il famoso pittore solighese scomparso sabato scorso all'età di quasi novant'anni. L'artista era nato a Farra nel 1929. Ammalato da tempo, nell'ultimo periodo si era trasferito alla casa di riposo "Don Bozzola". Quartogenito di una famiglia di agricoltori, fin da bambino aveva dimostrato una grande passione ed una particolare attitudine per il disegno. Autodidatta, apprese la prospettiva da Giovanni Zanzotto, alla scuola serale di Pieve di Soligo, dove ebbe l'occasione di ricevere lezioni da Alfredo Serri e Amelia Casonato da Forno. Nel 1957 vinse il Premio Raccolta Bertarelli, riconoscimento che segnò l'inizio della sua carriera. Negli anni Sessanta iniziò ad esporre in diverse gallerie riscuotendo sempre lusinghieri successi.