Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/265: KOEPKA FA SUO IL SECONDO MAJOR DI STAGIONE

Disputato per la prima volta a maggio, il Championship regala spettacolo


FARMINGDALE (USA) - Il secondo major, il Championship, giunto alla 101ª edizione, ha luogo per la prima volta a Farmingdale, nel Long Island, stato di New York, sul difficile percorso del Bethpage Black Course (par 70), che sarà sede della Ryder Cup 2024. È la prima volta che si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era nato a Farra nel 1929

MERCOLEDI L'ULTIMO SALUTO AL PITTORE DONADEL

I funerali alle 14,30 nella Chiesa Parrocchiale di Soligo


FARRA DI SOLIGO. Saranno celebrati mercoledi alle 14,30 i funerali di Bruno Donadel, il famoso pittore solighese scomparso sabato scorso all'età di quasi novant'anni. L'artista era nato a Farra nel 1929. Ammalato da tempo, nell'ultimo periodo si era trasferito alla casa di riposo "Don Bozzola". Quartogenito di una famiglia di agricoltori, fin da bambino aveva dimostrato una grande passione ed una particolare attitudine per il disegno. Autodidatta, apprese la prospettiva da Giovanni Zanzotto, alla scuola serale di Pieve di Soligo, dove ebbe l'occasione di ricevere lezioni da Alfredo Serri e Amelia Casonato da Forno. Nel 1957 vinse il Premio Raccolta Bertarelli, riconoscimento che segnò l'inizio della sua carriera. Negli anni Sessanta iniziò ad esporre in diverse gallerie riscuotendo sempre lusinghieri successi.