Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il boato, avvenuto poco dopo le 9, udito a km di distanza

ESPLODE SERBATOIO AL PANORAMA, PAURA A VILLORBA

Evacuati il centro commerciale, nessun ferito


VILLORBA - Due tremendi boati, in rapida successione, hanno scosso questa mattina poco dopo le 9 il centro commerciale "Panorama" di Castrette di Villorba: ad esplodere un serbatoio di un impianto di condizionamento posto sul tetto dell'edificio di via Cartiera. Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito. E' subito scattato il piano di emergenza e gli addetti della struttura e i clienti presenti sono stati rapidamente fatti evacuare, mentre sul posto si precipitavano con diversi mezzi Vigili del fuoco, Suem e forze dell'ordine. L'esplosione è stata udita per un raggio di una decina di chilometri di distanza, fino a Spresiano: immediatamente, in molti hanno pensato ad un attentato terroristico. Si era anche ipotizzata l'evacuazione delle scuole e nel vicino stabilimento del gruppo Benetton sono state avviate le procedure di emergenza. Con il passare dei minuti l'allarme è poi rientrato: secondo le prime ricostruzioni,  l'esplosizione sarebbe del tutto accidentale, dovuta ad un malfunzionamento di un apparecchio per il condizionamento. Ancora da chiarire le cause precise e se all'interno vi fosse gas o acqua. I tecnici dei pompieri hanno iniziato le verifiche per accertare l'entità degli eventuali danni all'edificio e valutare la possibile riapertura.

Galleria fotograficaGalleria fotografica