Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

“La natura aiuta la natura”, raccolti fondi per la piantumazione di nuovi alberi

COMMUOVONO LE LETTERINE DEI BAMBINI TREVIGIANI A ROCCA PIETORE

Ogni abitante di Quinto dona un caffè alle montagne bellunesi


QUINTO. Una frase un disegno per essere più vicini ai compagni di Rocca Pietore.  Sono state moltissime le letterine che Babbo Natale ha ricevuto domenica scorsa (16 dicembre) a Santa Cristina di Quinto.

“Mi dispiace che tutti gli alberi siano caduti, Buon Natale” ha scritto Fabio, “Siamo certi che non succederà più. Vi auguro che tutto possa tornare bello come prima, il più velocemente possibile” rassicura Lisa più grandicella. O semplicemente, ad opera dei più piccini, un disegno con la montagna, la scuola e gli alberi; alberi caduti con gli scavatori che ripuliscono, ma anche alberi in piedi come ad essere di buon auspicio per una pronta rinascita di tutto il territorio bellunese. Questo l’augurio che i bambini trevigiani hanno voluto trasmettere, attraverso le proprie letterine e disegni, ai 22 compagni della scuola “Cap. Andrea Troi” di Rocca Pietore.

Frasi semplici, frutto del ricordo delle immagini drammatiche che molti di loro hanno visto sui giornali o in televisione. Poche parole ma ricche di significato perché, per i bambini , il Natale vuole essere proprio questo: dimenticare i momenti tristi e tornare subito alla normalità per vivere serenamente la più bella ricorrenza dell’anno.

L'iniziativa “La natura aiuta la natura” promossa da Aggio Garden Vivai, con la collaborazione del comune di Quinto di Treviso, ha visto l’arrivo di Babbo Natale che, con l’aiuto dei suoi “devoti elfi”, ha raccolto le letterine che i molti bambini trevigiani avevano preparato a casa e tanti altri invece hanno realizzato lì sul posto davanti ai genitori.

Tutto il materiale che verrà consegnato alla maestra Sabrina Fersuoch, della scuola primaria di Rocca Pietore, che sta già organizzando, con le proprie colleghe, una iniziativa di risposta per creare così una sorta di gemellaggio tra i due paesi.

“Abbiamo voluto sensibilizzare questi bambini e le loro famiglie ad un problema che non è solo degli abitanti della montagna ma di tutti noi veneti che amiamo questi territori” ha detto Mauro Aggio co-titolare della “Aggio Garden Vivai”. 

Parte del ricavato della giornata è stato inoltre devoluto, per la piantumazione di nuove piante nei boschi, al fondo istituito dal Comune di Rocca Pietore.

L'iniziativa è stata supportata dal Comune di Quinto di Treviso che si è fatto promotore nei giorni scorsi di un’ulteriore donazione.

“A Quinto di Treviso abbiamo a 10000 abitanti e abbiamo voluto che ognuno di loro donasse un caffè per questa causa. Per questo motivo, tutto il consiglio comunale è stato d’accordo nel donare 10.000 euro che sono stati versati nel fondo istituto dalla Regione Veneto per il maltempo dello scorso ottobre” ha detto il sindaco di Quinto di Treviso Mauro Dal Zilio.