Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Misura per tutelare bambini e anziani, ma anche animali domestici"

BOTTI DI CAPODANNO VIETATI A SAN BIAGIO DI CALLALTA

Il sindaco ordina lo stop a petardi e fuochi fino al 6 gennaio


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Il sindaco di San Biagio di Callalta, Alberto Cappelletto, ha emanato un’ordinanza per vietare i botti di Capodanno. Il divieto sarà in vigore dal 30 dicembre al 6 gennaio 2019, periodo dell’anno in cui solitamente è diffusa l’abitudine di accendere fuochi d’artificio in occasione di feste private o in piazza.
“E’ una misura che – spiega il primo cittadino - intende tutelare prima di tutti i soggetti più deboli come i bambini, le persone anziane, ammalate e sole che dallo scoppio di petardi e fuochi possono subire un disagio psicofisico. Ma anche evitare le conseguenze sugli animali domestici e non, che, presi dallo spavento, posso fuggire e perdere l’orientamento, creando anche rischi per l’incolumità loro e altrui”.
Il rispetto dell’ordinanza, affissa all’albo comunale, sarà affidato alle forze di polizia, ma il sindaco si appella anche al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva, per evitare che momenti di festa e socializzazione possa mettere a rischio la sicurezza delle persone. Le uniche eccezioni saranno consentite in luoghi ed eventi autorizzati dalla locale autorità di pubblica sicurezza.