Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/301: SAUDI INTERNATIONAL NEL SEGNO DI G-MAC

Graeme McDowell conquista la tappa in Arabia Saudita dell'European Tour


EDDA - Siamo in Arabia Saudita, al Royal Greens King Abdullah Economic City, vicino a Gedda, polemizzata sede della Supercoppa Juve - Milan del 16 gennaio scorso. Alcuni grandi Campioni hanno rinunciato a giocare, nonostante che oltre ai premi in palio, avrebbero ricevuto rilevanti premi di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Misura per tutelare bambini e anziani, ma anche animali domestici"

BOTTI DI CAPODANNO VIETATI A SAN BIAGIO DI CALLALTA

Il sindaco ordina lo stop a petardi e fuochi fino al 6 gennaio


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Il sindaco di San Biagio di Callalta, Alberto Cappelletto, ha emanato un’ordinanza per vietare i botti di Capodanno. Il divieto sarà in vigore dal 30 dicembre al 6 gennaio 2019, periodo dell’anno in cui solitamente è diffusa l’abitudine di accendere fuochi d’artificio in occasione di feste private o in piazza.
“E’ una misura che – spiega il primo cittadino - intende tutelare prima di tutti i soggetti più deboli come i bambini, le persone anziane, ammalate e sole che dallo scoppio di petardi e fuochi possono subire un disagio psicofisico. Ma anche evitare le conseguenze sugli animali domestici e non, che, presi dallo spavento, posso fuggire e perdere l’orientamento, creando anche rischi per l’incolumità loro e altrui”.
Il rispetto dell’ordinanza, affissa all’albo comunale, sarà affidato alle forze di polizia, ma il sindaco si appella anche al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva, per evitare che momenti di festa e socializzazione possa mettere a rischio la sicurezza delle persone. Le uniche eccezioni saranno consentite in luoghi ed eventi autorizzati dalla locale autorità di pubblica sicurezza.