Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Misura per tutelare bambini e anziani, ma anche animali domestici"

BOTTI DI CAPODANNO VIETATI A SAN BIAGIO DI CALLALTA

Il sindaco ordina lo stop a petardi e fuochi fino al 6 gennaio


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Il sindaco di San Biagio di Callalta, Alberto Cappelletto, ha emanato un’ordinanza per vietare i botti di Capodanno. Il divieto sarà in vigore dal 30 dicembre al 6 gennaio 2019, periodo dell’anno in cui solitamente è diffusa l’abitudine di accendere fuochi d’artificio in occasione di feste private o in piazza.
“E’ una misura che – spiega il primo cittadino - intende tutelare prima di tutti i soggetti più deboli come i bambini, le persone anziane, ammalate e sole che dallo scoppio di petardi e fuochi possono subire un disagio psicofisico. Ma anche evitare le conseguenze sugli animali domestici e non, che, presi dallo spavento, posso fuggire e perdere l’orientamento, creando anche rischi per l’incolumità loro e altrui”.
Il rispetto dell’ordinanza, affissa all’albo comunale, sarà affidato alle forze di polizia, ma il sindaco si appella anche al senso di responsabilità individuale e alla sensibilità collettiva, per evitare che momenti di festa e socializzazione possa mettere a rischio la sicurezza delle persone. Le uniche eccezioni saranno consentite in luoghi ed eventi autorizzati dalla locale autorità di pubblica sicurezza.