Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un dipendenti l'ha scoperto e ha chiamato la Polizia

CERCA DI RUBARE 300 EURO DI VESTITI ALL'IPERMERCATO PANORAMA DI TREVISO

Moldavo 34enne arrestato, condannato ed espulso dall'Italia


TREVISO - Aveva indossato i diversi vestiti, appena sottratti dagli scaffali, uno sull'altro, sperando così di passare inosservato. Un dipendente del supermercato, tuttavia, si era insospettito, notandolo trafficare in camerino, ed ha avvisato la Polizia.
Un 34enne moldavo è stato arrestato e condannato per il furto, commesso ieri pomeriggio al Panorama di viale della Repubblica a Treviso.
Gli agenti della Volante, intervenuti in pochi minuti sul posto, hanno bloccato lo straniero e l’hanno perquisito: una verifica ha dimostrato che i capi di abbigliamento che aveva addosso, per un valore di circa 300 euro, corrispondevano ai codici a barre ritrovati per terra nello spogliatoio e che l’individuo aveva cercato di eliminare.
Trattenuto, il giovane dell’Est Europa è risultato avere a suo carico già altri precedenti per furto, oltre ad essere irregolare in Italia. Questa mattina è stato processato per direttissima e condannato a quattro mesi di reclusione, con pena sospesa, venendo così rimesso in libertà. Riaccompagnato in Questura, gli è stato notificato l’ordine di espulsione dal territorio nazionale.