Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un dipendenti l'ha scoperto e ha chiamato la Polizia

CERCA DI RUBARE 300 EURO DI VESTITI ALL'IPERMERCATO PANORAMA DI TREVISO

Moldavo 34enne arrestato, condannato ed espulso dall'Italia


TREVISO - Aveva indossato i diversi vestiti, appena sottratti dagli scaffali, uno sull'altro, sperando così di passare inosservato. Un dipendente del supermercato, tuttavia, si era insospettito, notandolo trafficare in camerino, ed ha avvisato la Polizia.
Un 34enne moldavo è stato arrestato e condannato per il furto, commesso ieri pomeriggio al Panorama di viale della Repubblica a Treviso.
Gli agenti della Volante, intervenuti in pochi minuti sul posto, hanno bloccato lo straniero e l’hanno perquisito: una verifica ha dimostrato che i capi di abbigliamento che aveva addosso, per un valore di circa 300 euro, corrispondevano ai codici a barre ritrovati per terra nello spogliatoio e che l’individuo aveva cercato di eliminare.
Trattenuto, il giovane dell’Est Europa è risultato avere a suo carico già altri precedenti per furto, oltre ad essere irregolare in Italia. Questa mattina è stato processato per direttissima e condannato a quattro mesi di reclusione, con pena sospesa, venendo così rimesso in libertà. Riaccompagnato in Questura, gli è stato notificato l’ordine di espulsione dal territorio nazionale.