Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un dipendenti l'ha scoperto e ha chiamato la Polizia

CERCA DI RUBARE 300 EURO DI VESTITI ALL'IPERMERCATO PANORAMA DI TREVISO

Moldavo 34enne arrestato, condannato ed espulso dall'Italia


TREVISO - Aveva indossato i diversi vestiti, appena sottratti dagli scaffali, uno sull'altro, sperando così di passare inosservato. Un dipendente del supermercato, tuttavia, si era insospettito, notandolo trafficare in camerino, ed ha avvisato la Polizia.
Un 34enne moldavo è stato arrestato e condannato per il furto, commesso ieri pomeriggio al Panorama di viale della Repubblica a Treviso.
Gli agenti della Volante, intervenuti in pochi minuti sul posto, hanno bloccato lo straniero e l’hanno perquisito: una verifica ha dimostrato che i capi di abbigliamento che aveva addosso, per un valore di circa 300 euro, corrispondevano ai codici a barre ritrovati per terra nello spogliatoio e che l’individuo aveva cercato di eliminare.
Trattenuto, il giovane dell’Est Europa è risultato avere a suo carico già altri precedenti per furto, oltre ad essere irregolare in Italia. Questa mattina è stato processato per direttissima e condannato a quattro mesi di reclusione, con pena sospesa, venendo così rimesso in libertà. Riaccompagnato in Questura, gli è stato notificato l’ordine di espulsione dal territorio nazionale.