Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/285: JON RAHM PROFETA IN PATRIA

L'iberico trionfa per la seconda volta nell'Open di Spagna


MADRID - L’European Tour arriva in Spagna, fa tappa al Club de Campo di Madrid, dove si disputa il Mutuactivos Open de España, una settimana prima dell’evento italiano. Sette sono gli azzurri in gara, tutti tesi a trovare il ritmo da dimostrarepoi a Roma, per l’Open...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/284: TURKISH AIRLINES CUP, RAFFINATA PROMOZIONE SPORTIVA

La tappa veneta del torneo voluto dalla compagnia aerea


ASOLO -  Una raffinata giornata, questo torneo di Golf amatoriale. È la tappa veneziano del Campionato che Turkish Airlines promuove nei quattro Continenti. È di qualificazione, introduttivo al gran finale che verrà disputato a Belek, in Turchia, dal prossimo sabato 2 alla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La storia dell'impresa coneglianese iniziata nel '700 a Cibiana di Cadore

KEYLINE, 5MILA EURO AL FONDO PER LA MONTAGNA VENETA

I dipendenti rinunciano alla cena di Natale e devolvono la somma


CONEGLIANO - Gli oltre cento dipendenti della Keyline Spa di Conegliano, d’intesa con la direzione dell’azienda, hanno deciso di rinunciare alla tradizionale festa di Natale devolvendo la somma di cinquemila euro al fondo della Regione Veneto per il territorio colpito dal grave maltempo di fine ottobre.
Lo hanno annunciato, durante un semplice brindisi di auguri nello stabilimento di via Camillo Bianchi, l’amministratrice unica Mariacristina Gribaudi e la presidente del comitato scientifico culturale Barbara Boiago. “Confidiamo – ha detto quest’ultima – che anche questo nostro contributo possa contribuire a far rinascere la montagna bellunese così devastata”. Keyline è fortemente legata alla montagna, in particolare al Cadore: a Cibiana infatti ebbe inizi, nel 1770, la storia della famiglia Bianchi oggi giunta con Massimo, titolare dell’azienda, alla settima generazione, quasi 250 anni ininterrottamente passati a produrre chiavi e macchine duplicatrici. Nei prossimi giorni la somma stanziata da Keyline verrà consegnata al Governatore del Veneto Luca Zaia.