Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La storia dell'impresa coneglianese iniziata nel '700 a Cibiana di Cadore

KEYLINE, 5MILA EURO AL FONDO PER LA MONTAGNA VENETA

I dipendenti rinunciano alla cena di Natale e devolvono la somma


CONEGLIANO - Gli oltre cento dipendenti della Keyline Spa di Conegliano, d’intesa con la direzione dell’azienda, hanno deciso di rinunciare alla tradizionale festa di Natale devolvendo la somma di cinquemila euro al fondo della Regione Veneto per il territorio colpito dal grave maltempo di fine ottobre.
Lo hanno annunciato, durante un semplice brindisi di auguri nello stabilimento di via Camillo Bianchi, l’amministratrice unica Mariacristina Gribaudi e la presidente del comitato scientifico culturale Barbara Boiago. “Confidiamo – ha detto quest’ultima – che anche questo nostro contributo possa contribuire a far rinascere la montagna bellunese così devastata”. Keyline è fortemente legata alla montagna, in particolare al Cadore: a Cibiana infatti ebbe inizi, nel 1770, la storia della famiglia Bianchi oggi giunta con Massimo, titolare dell’azienda, alla settima generazione, quasi 250 anni ininterrottamente passati a produrre chiavi e macchine duplicatrici. Nei prossimi giorni la somma stanziata da Keyline verrà consegnata al Governatore del Veneto Luca Zaia.