Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/310: MOLINARI INTERVISTA MOLINARI

Edoardo interroga il fratello Francesco (svelando qualche segreto)


TORINO - Anzitutto una premessa: Edoardo Molinari, che ha conosciuto e lavorato con i maestri più famosi, ha aperto al “Royal Park i Roveri”, un’accademia dedicata al mondo del golf, la più importante in Italia. In essa Dodo, con il suo staff, intende...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/309: NEL "BARRACUDA", A MORDERE È L'AMERICANO MORIKAWA

Il torneo in Nevada uno degli ultimi giocati prima dello stop


RENO (USA) - Il torneo ha avuto luogo in un momento in cui i big mondiali erano impegnati a Memphis, nel Tennessee, ad affrontarsi nel WGC-FedEx St. Jude, mentre gli appassionati di Golf erano attratti a seguire questo campionato, il Barracuda, ufficialmente denominato Reno-Tahoe Open. Si tratta di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella Marca 15 incidenti mortali

2018 ANNO NERO: 69 MORTI SUL LAVORO

ATALMI (CGIL): "IL 2019 SIA L'ANNO DELLA SVOLTA"


TREVISO - Il Veneto chiude l’anno con un dato spaventoso: 69 vite perdute sul lavoro e la provincia di Treviso purtroppo in questa triste classifica è arrivata seconda con 15 vittime.
Non bastano più le frasi di circostanza serve evidentemente una azione straordinaria con la collaborazione di tutte le parti sociali e gli organi di vigilanza e prevenzione perché l’anno che sta arrivando non sia terribile come quello che stiamo concludendo.
Gli strumenti e gli impegni ci sono tutti: dalle assunzioni negli Spisal promessi dal Governatore Luca Zaia all’importante progetto pilota dell’OPP Treviso Industria con Spisal e Inail per la prevenzione dei rischi derivanti dall’utilizzo di macchine nel settore manifatturiero, fino al Protocollo firmato in Prefettura nel luglio di quest’anno per potenziare la sicurezza sul lavoro e negli ambienti a rischio.
Si tratta però ora di fare del 2019 l’anno dell’inversione di tendenza.
Dobbiamo concentrare l’attenzione e le risorse nel campo della prevenzione nei settori più a rischio: dall’edilizia, all’agricoltura fino al manifatturiero. ma assieme dobbiamo anche accendere i riflettori sui soggetti più a rischio come i lavoratori più anziani impegnati in lavori usuranti o i giovani precari che entrano in ambienti di lavoro spesso senza adeguata formazione. Serve contrastare il lavoro nero ed irregolare potenziando e coordinando i soggetti preposti alla vigilanza. Ed assieme dobbiamo cominciare dalla scuola a far crescere una cultura della salute e sicurezza sul lavoro attraverso anche l’esperienza della alternanza scuola-lavoro. Gli strumenti ci sono, come pure gli impegni ufficiali di tutti, ora dobbiamo cominciare a lavorare per ottenere risultati concreti.
 
Nicola Atalmi Cgil Treviso - Presidente Cocopro Inail