Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aziende subissate di telefonate per nuovi contratti di fornitura

VENDITORI DI LUCE E GAS INVASIVI, CONFARTIGIANATO SCRIVA AL GARANTE

La denuncia: "Conoscono dati riservati delle utenze"


TREVISO - "In queste ultime settimane i telefoni delle imprese associate al sistema Confartigianato Imprese Marca Trevigiana aderenti al Caem, Consorzio Artigiano Energia e Multiutilities sono stati raggiunti incessantemente da chiamate di sedicenti operatori per conto di società di vendita di energia elettrica e gas che sapevano un po’ troppo". A denunciare l'assalto è Vendemiano Sartor, presidente di Confartigianato Marca Trevigiana.
Ad indispettire e preoccupare i destinatari delle chiamate, innanzitutto, proprio il fatto che questi operatori disponessero di numerosi dati sensibili sulle utenze: "In un libero mercato è legittimo contattare i clienti per proporre i propri servizi - conferma Sartor -. Quando tuttavia chi chiama è a conoscenza di informazioni riservate, come ad esempio chi fosse il precedente fornitore del cliente, i dati utili per concludere una fornitura e in alcuni casi, addirittura gli Iban bancari, siamo al di fuori di corrette dinamiche di mercato, che vanno segnalate".
Proprio per questo Confartigianato ha inviato un esposto al Garante della Privacy, all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ed all’Autorità di Regolazione Energia, Rifiuti ed Ambiente.
"In questi giorni a seguito del cambio fornitore di energia e gas del Caem, le aziende sono state bombardate di telefonate e di visite da parte di operatori che fornivano informazioni non corrette e tendenziose non solo sulle forniture in corso ma anche sui contratti proposti, apparentemente vantaggiosi in realtà lto costosi e con clausole vessatorie.
L'appello del leader degli artigiani della Marca è rivolto anche compagnie energetiche: "Contiamo che, considerandosi parte lesa, intervengano presso le loro agenzie per stoppare questo comportamento assolutamente scorretto".