Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre ragazze individuate dai carabinieri. Due sono minorenni

LADRE AL BAR: ECCO IL VIDEO CHE LE INCASTRA

Il video messo in rete ha dato la svolta alle indagini


MONTEBELLUNA. Uno sguardo alla barista, un altro agli altri avventori del locale. E poi una mossa rapida per afferrare e nascondere sotto il giubbotto il salvadanaio con le mance per il personale. Pochi spiccioli, qualche decina di euro in monetine. Le autrici del furto tre ragazze originarie della Bosnia, residenti nel Montebellunese. La loro azione e i loro volti sono rimasti immortalati nel video delle telecamere di sorveglianza installate all'interno della "Caneva del Moro" di Montebelluna. Un video messo sul web che in poche ore aveva avuto migliaia di click. Da queste immagini, risalenti al giorno di Santo Stefano sono partiti anche i carabinieri per identificare le ladre. E in pochi giorni le hanno denunciate: la maggiorenne è stata segnalata alla Procura di Treviso, le due complici alla Procura per i minori di Venezia. Tutte dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.