Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Polizia Stradale presenta il bilancio degli interventi del 2018

ALCOL E DROGA, EMERGENZA AL VOLANTE

Ritirate 624 patenti e 470 libretti. Oltre 23 mila i punti ritirati


TREVISO. Automobilisti indisciplinati che guidano in modo pericoloso, superando i limiti di velocità ma anche sotto l'effetto di droga e alcol. Sono allarmanti i dati della polizia stradale relativi ai controlli effettuati nel 2018. Rispetto al 2017 le violazioni contestate per velocità pericolosa sono aumentate del 52%, crescita esponenziale (+40%) anche per quanto riguarda l'eccesso di velocità. In dodici mesi gli uomini della stradale hanno controllato quasi 45mila auto, in un caso su tre è stata contestata un'infrazione al codice della strada. Le multe sono aumentate del 20 per cento mentre le patenti ritirate sono state 624. Il numero di incidenti stradali è in leggero aumento (+5 per cento) ma fortunatamente sono in diminuzione i morti e i feriti. Ventiquattro in totale le vittime. Ma il dato allarmante è che il 30 per cento degli incidenti mortali è causato da alterazioni alla guida dovute all'alcol o alla droga. Gli automobilisti beccati alla guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti sono stati 31, un aumento del 35 per cento rispetto al 2017 mentre quelli in stato di ebbrezza 332, quasi uno al giorno. Numeri che fanno riflettere e che hanno spinto la polizia ad aumentare le iniziative a favore della sicurezza stradale. Sono stati in totale 15 mila i trevigiani che hanno partecipato alle giornate della sicurezza come il progetto "Icaro" che visto coinvolte le scuole o "Biciscuola", promosso in collaborazione con la "Gazzetta dello sport" e il Mir. Particolarmente significativo è stato l'evento in tema sicurezza stradale organizzato a Conegliano che ha coinvolto 4500 persone nell'arco di tre giornate precedute da un convegno in Prefettura con la partecipazione di Roberto Sgalla, Direttore centrale delle specialità della Polizia di Stato. Un evento che verrà ripetuto per la terza volta anche nel 2019.