Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Decreto sicurezza "Contestiamo la norma, ma decidano i sindaci"

PD IN PIAZZA SABATO 12 GENNAIO CONTRO LA MANOVRA

Nella Marca organizzati presidi in 15 comuni


TREVISO - Anche nella Marca, il Pd riparte dalla piazza. Sabato 12 gennaio, iscritti e simpatizzati del partito daranno vita a presidi in una quindicina di comuni in tutta la provincia, per manifestare il proprio dissenso alla legge di bilancio del governo gialloverde. Dissenso nel metodo, per lo stop al dibattito parlamentare con il voto di fiducia, ma anche nel merito. E se la mobilitazione ha carattere nazionale, i contenuti della manovra rischiano di avere un impatto pesante soprattutto per Treviso e il Veneto, come ribadisce  il segretario provinciale Giovanni Zorzi.
I Democratici trevigiani vedono nella mobilitazione anche un'ulteriore  tappa del percorso, avviato ad ottobre con la manifestazione in piazza Borsa a Treviso, per creare un’opposizione popolare, dal basso, rispetto a quella che viene definita la deriva politica, culturale e di valori impressa da questo governo”
Di fronte alla decisione di alcuni sindaci di non applicare il decreto sicurezza, i vertici trevigiani sottolineano come il Pd non dia diktat ai propri amministratori e come primo cittadino debba valutare in base alla situazione del proprio comune e della propria maggioranza. Tuttavia il partito rimarca la sua netta contrarietà alla normativa.