Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quartier del Piave e Vallata hanno ultimato i preparativi

LA NOTTE DEI PANEVIN

Dal braciere di Revine partirà il fuoco per accendere i falò di tutta la zona


REVINE. Il Consorzio Pro Loco del Quartier del Piave e Vallata, dopo una riunione con le 21 Pro Loco ed oltre duecento loro rappresentasti, avvenuta presso la sala festeggiamenti della pro Loco di Combai si sono concordati gli aspetti organizzativi del Panevin 2019, in programma per la giornata di sabato 5 Gennaio. “Il Panevin -ha ricordato il Presidente del Consorzio Roberto Franceschet è una delle principali tradizioni della civiltà rurale di un tempo. Fino agli anni Settanta del secolo scorso erano numerosi i Panevin allestiti nelle borgate dei paesi, presso le famiglie contadine. La loro accensione, la sera della vigilia dell’Epifania, dava luogo ad uno spettacolo veramente suggestivo. Poi con l’evento della industrializzazione, anche questa usanza andò scomparendo. A conservarla furono le Pro Loco, nella quasi totalità, che, come è noto, hanno fra i loro scopi, anche la valorizzazione del patrimonio culturale del passato. Il luogo di partenza quest’anno sarà Revine Lago –Chiesa San Matteo ore 17.00- dove nel bracciere posto nel piazzale antistante la parrocchiale verrà benedetto il fuoco. Da qui i giovani in rappresentanza delle varie Associazioni, porteranno il fuoco ai Panevin sparsi in tutto il Quartier del Piave e Vallata”. Il presidente Franceschet ha invitato organizzatori e partecipanti, non solo a sostituire petardi e fuochi artificiali con canti della tradizione veneta, ma ha pure proibito l’uso di materiali inquinanti. Il materiale da bruciare dovrà essere soltanto legna vergine e idonea