Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/301: SAUDI INTERNATIONAL NEL SEGNO DI G-MAC

Graeme McDowell conquista la tappa in Arabia Saudita dell'European Tour


EDDA - Siamo in Arabia Saudita, al Royal Greens King Abdullah Economic City, vicino a Gedda, polemizzata sede della Supercoppa Juve - Milan del 16 gennaio scorso. Alcuni grandi Campioni hanno rinunciato a giocare, nonostante che oltre ai premi in palio, avrebbero ricevuto rilevanti premi di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le nuove norme per la gestione dei dati e la prevenzione degli infortuni hanno messo in ginocchio le aziende trevigiane

TROPPE NORME SU PRIVACY E SICUREZZA: 600 AZIENDE SI AFFIDANO A UNIS&F

Le imprese vogliono eliminare complessitą e lunghe trafile burocratiche.


TREVISO. Troppe norme in tema di privacy e sicurezza sul lavoro. Le aziende trevigiane alle prese con una giungla di regole e lunghi iter burocratici hanno scelto di "esternalizzare" e in seicento si sono affidate a UNIS&F, la società degli industriali trevigiani che si occupa di servizi e formazione.
Il 2018 è stato l'anno dell'avvio del GDPR, il nuovo regolamento europeo sulla privacy definito come una vera e propria riforma nell’ambito delle regole sul trattamento dei dati.
"L’Unione Europea ha voluto introdurre nuove regole in materia di protezione delle persone fisiche in merito al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione degli stessi - spiega Sabrina Carraro, Presidente di UNIS&F. Per le imprese questo ha significato nuovi adempimenti e obblighi anche complessi che in molti casi non potevano essere svolti dal personale interno".
UNIS&F ha fornito esperti e personale esterno formato ad hoc per gestire e trattare i dati delle aziende. Una particolare attenzione è stata rivolta alle sanzioni previste dal testo del nuovo regolamento che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato.
Anche in tema di sicurezza sul lavoro le imprese trevigiane si sono affidate ad UNIS&F che in 170 casi ha fornito il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP). "Si tratta di una figura obbligatoria per legge - continua la Presidente Carraro - che deve tra le altre cose coordinarsi con il datore di lavoro, il medico competente per il lavoro e il rappresentante dei lavoratori per redigere il Documento di valutazione dei rischi".
Per la società degli industriali trevigiani quello appena trascorso è stato anche il secondo anno di "10 volte sicurezza" un ciclo di incontri per affrontare il tema degli incidenti sui luoghi di lavoro. Un argomento molto sentito dalle imprese visti anche i dati drammatici del 2018 in tema di morti sul lavoro, con 69 vittime in Veneto, quindici delle quali a Treviso, seconda provincia in regione per decessi.
Un'iniziativa che ha visto il "sold out" in tutti gli appuntamenti. "Abbiamo avuto una risposta molto importante da parte delle imprese - spiega Sabrina Carraro, Presidente di UNIS&F. Sono oltre mille i responsabili sicurezza che hanno frequentato i nostri corsi, alcuni dei quali si sono svolti "sul campo". Siamo stati dentro un aeroporto, al porto e in una caserma affrontando ogni volta un aspetto diverso della sicurezza".
Per informazioni: