Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le nuove norme per la gestione dei dati e la prevenzione degli infortuni hanno messo in ginocchio le aziende trevigiane

TROPPE NORME SU PRIVACY E SICUREZZA: 600 AZIENDE SI AFFIDANO A UNIS&F

Le imprese vogliono eliminare complessità e lunghe trafile burocratiche.


TREVISO. Troppe norme in tema di privacy e sicurezza sul lavoro. Le aziende trevigiane alle prese con una giungla di regole e lunghi iter burocratici hanno scelto di "esternalizzare" e in seicento si sono affidate a UNIS&F, la società degli industriali trevigiani che si occupa di servizi e formazione.
Il 2018 è stato l'anno dell'avvio del GDPR, il nuovo regolamento europeo sulla privacy definito come una vera e propria riforma nell’ambito delle regole sul trattamento dei dati.
"L’Unione Europea ha voluto introdurre nuove regole in materia di protezione delle persone fisiche in merito al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione degli stessi - spiega Sabrina Carraro, Presidente di UNIS&F. Per le imprese questo ha significato nuovi adempimenti e obblighi anche complessi che in molti casi non potevano essere svolti dal personale interno".
UNIS&F ha fornito esperti e personale esterno formato ad hoc per gestire e trattare i dati delle aziende. Una particolare attenzione è stata rivolta alle sanzioni previste dal testo del nuovo regolamento che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato.
Anche in tema di sicurezza sul lavoro le imprese trevigiane si sono affidate ad UNIS&F che in 170 casi ha fornito il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP). "Si tratta di una figura obbligatoria per legge - continua la Presidente Carraro - che deve tra le altre cose coordinarsi con il datore di lavoro, il medico competente per il lavoro e il rappresentante dei lavoratori per redigere il Documento di valutazione dei rischi".
Per la società degli industriali trevigiani quello appena trascorso è stato anche il secondo anno di "10 volte sicurezza" un ciclo di incontri per affrontare il tema degli incidenti sui luoghi di lavoro. Un argomento molto sentito dalle imprese visti anche i dati drammatici del 2018 in tema di morti sul lavoro, con 69 vittime in Veneto, quindici delle quali a Treviso, seconda provincia in regione per decessi.
Un'iniziativa che ha visto il "sold out" in tutti gli appuntamenti. "Abbiamo avuto una risposta molto importante da parte delle imprese - spiega Sabrina Carraro, Presidente di UNIS&F. Sono oltre mille i responsabili sicurezza che hanno frequentato i nostri corsi, alcuni dei quali si sono svolti "sul campo". Siamo stati dentro un aeroporto, al porto e in una caserma affrontando ogni volta un aspetto diverso della sicurezza".
Per informazioni: