Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/286: L'OPEN D'ITALIA PER LA PRIMA VOLTA PARLA AUSTRIACO

All'Olgiata si impone Bernd Wiesberger, sotto tono Chicco Molinari


ROMA - Eccoci giunti al più grande appuntamento italiano dell’anno con il Golf: la 76esima edizione dell’OPEN D’ITALIA. A ospitarla è l’Olgiata Golf Club di Roma,nel percorso di gara, par 71, su quei terreni dove pascolava Ribot; un Open da gustare dalla...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Benetton segna 6 mete all'Agen e resta in scia degli Harlequins

I LEONI SBRANANO I GALLETTI E CONTINUANO A SPERARE

Tripletta di Tito Tebaldi e doppietta di Tavuyara


TREVISO - Missione compiuta: i 5 punti sono arrivati e così il Benetton può continuare a sperare di superare gli Harlequins, da cui è separato da un punto, nell'ultimo turno, dove le due squadre si scambieranno gli avversari. Dopo appena quattro minuti di gioco calcio in favore dei biancoverdi che preferiscono giocarlo veloce con McKinley. Ovale che giunge nelle mani del neo acquisto Halafihi che serve Tebaldi consentendogli di andare in meta. Il n.10 dei Leoni non aggiunge i due punti. Al 14’ mischia per i Leoni sulla linea dei 22 m dell’Agen, Tebaldi dopo una spinta anticipata dei francesi gioca rapidamente e trova il varco che lo conduce dritto in meta, è preciso McKinley dalla piazzola.
Qualche minuto dopo, fallo commesso dai Leoni per una scorrettezza di Bigi: il tentativo di piazzato da parte di Verdu si stampa sul palo. L’azione così si sposta nella metà campo avversaria, precisamente in touche sui 5 m, con i biancoverdi che provano a giocare una furba ma Bigi perde l’ovale in avanti. Al 22’ Zanon intercetta un pallone perso dai francesi, calcia a seguire ma viene fermato con uno sgambetto sui 10 m dell’Agen, il direttore di gara estrae il cartellino giallo ai danni di Vaka. Alla mezz’ora Budd ferma un avversario con un placcaggio senza palla, Verdu decide ancora di andare per i pali e questa volta il suo calcio è dentro. Il finale di primo tempo vede l’Agen provare ad accorciare le distanze, i tentativi degli ospiti vanno a buon fine al 38’ quando in seguito agli sviluppi di una touche in loro favore, Hocquet trova la meta poi trasformata da Verdu. Il secondo tempo comincia con i Leoni desiderosi di trovare le due mete valide per il punto di bonus offensivo. I biancoverdi conquistano subito una punizione con McKinley che calcia sui 5 m di Agen. Purtroppo il neo entrato Baravalle sbaglia il lancio ed i francesi recuperano l’ovale calciandolo direttamente fuori. Così poco dopo uno splendido grubber di Tebaldi trova pronto Ioane che raccoglie l’ovale e lo schiaccia oltre la linea. McKinley trasforma da posizione defilata. Al 47’ mischia vinta dai Leoni con l’apertura biancoverde che manda i suoi in touche, dalla rimessa laterale gli uomini di coach Crowley provano prima a costruire una maul e successivamente aprono il gioco con l’ovale che giunge nelle mani di Tavuyara abile a portarlo oltre la linea. McKinley dalla piazzola non è preciso.
Al 59’ i Leoni sono autori di una meta spettacolare: serie di scambi in rapida successione che terminano con il break di Halafihi, passaggio per Zanon che a sua volta serve con un offload Tavuyara per la doppietta personale dell’ala figiana; McKinley aggiunge i due punti dalla piazzola. Trascorrono alcuni minuti e Monigo può nuovamente gioire: calcio alto di Tavuyara ben raccolto al volo da Ioane, palla interna per Iannone che serve l’accorrente Tebaldi permettendogli di siglare la tripletta personale; McKinley non sbaglia.
Nel finale di gara i Leoni, in 14 uomini per il giallo a Fuser, subiscono due mete dei francesi con Vaka e Tetrashvli entrambe trasformate da Vincent.

BENETTON-AGEN 38-24
BENETTON 15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon, 12 Luca Morisi (60’ Tommaso Iannone), 11 Monty Ioane, 10 Ian McKinley (66’ Antonio Rizzi), 9 Tito Tebaldi (66’ Giorgio Bronzini,), 8 Toa Halafihi (60’ Marco Fuser), 7 Marco Lazzaroni, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd (C) (52’ Federico Ruzza), 4 Irné Herbst, 3 Tiziano Pasquali (46’ Simone Ferrari), 2 Luca Bigi (40’ Tomas Baravalle), 1 Nicola Quaglio (60’ Alberto De Marchi) All. Crowley.
AGEN 15 Loris Tolot, 14 Benito Masilevu (67’ Nicolas Metge), 13 Johann Sadie (60’ Thomas Vincent), 12 Sam Vaka, 11 Fouad Yaha, 10 Léo Berdeu, 9 Hugo Verdu (46’ Lucas Rubio), 8 Loic Hocquet, 7 Yoan Tanga (50’ Romain Briatte), 6 Facundo Bosch, 5 Tom Murday (C), 4 Andrès Zafra (50’ Mickael De Marco), 3 Alex Burin (34’ Xérom Civil) (75’ Maxime Radaeli), 2 Paula Ngauamo (46’ Marc Barthomeuf), 1 Giorgi Tetrashvli) All. Sella
ARBITRO: Blain (Scozia)
MARCATORI: 4’ meta Tebaldi, 14’ meta Tebaldi tr. McKinley, 31’ p. Verdu, 38’ meta Hocquet tr. Verdu, 43’ meta Ioane tr. McKinley, 48’ meta Tavuyara, 59’ meta Tavuyara tr. McKinley, 65’ meta Tebaldi tr. McKinley, 70’ meta Vaka tr. Vincent, 74’ meta Tetrashvli tr. Vincent
NOTE: 22’ giallo a Vaka, 68’ giallo a Fuser