Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel 2018, transitati 3,3 milioni di viaggiatori

IL CANOVA SCOPPIA, STOP ALLA CRESCITA DEI PASSEGGERI

Save: "Raggiunto il volume massimo"


VENEZIA - Nel 2018 per l’aeroporto di Treviso sono transitati, in partenza o in arrivo, poco più di 3,3 milioni di viaggiatori, con un aumento del 9,7% rispetto all’anno precedente. Il numero, però, è destinato a non salire oltre. E’ stata la stessa Save, la società concessionario dello scalo della Marca, oltre che di quelli di Venezia, Verona e Brescia, ad annunciare che questo è il volume massimo di passeggeri che il Canova può gestire. “Un risultato raggiunto in anticipo rispetto alle attese”, conferma una nota del gruppo, e che quindi “induce a ridimensionare le prospettive di evoluzione del traffico dello scalo, in linea con i colloqui in corso con il sindaco di Treviso, Enac e autorità locali, per andare incontro alle esigenze del territorio”.
L’annuncio dovrebbe quantomeno, porre fine ad anni di polemiche sui piani di sviluppo dell’aeroporto, benché secondo i comitati dei residenti, già i livelli attuali siano fuori norma.
In totale polo aeroportuale del Nordest ha chiuso il 2018 sfiorando i 18milioni di passeggeri. Record per l’aeroporto di Venezia, terzo scalo intercontinentale nazionale, che a dicembre ha raggiunto il nuovo traguardo di 11 milioni di viaggiatori. Oltre 50 i vettori operativi al Marco Polo, per un centinaio di destinazioni, dieci delle quali a lungo raggio.
“L’incremento dell’8,9% del volume dei passeggeri del polo aeroportuale – commenta Enrico Marchi, presidente di Save - rappresenta un traguardo importante, con positive ricadute economiche ed occupazionali per l’intera area servita. Il nuovo anno ci vede impegnati con la stessa concentrazione su nuovi obiettivi di incremento della rete dei voli, con prospettive di sviluppo per tutto il polo”. Con l’eccezione, a questo punto, di Treviso.