Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilitā, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'onorevole di Fratelli d'Italia ha annunciato la visita in occasione del dibattito sulle foibe

DE CARLO (FRATELLI D'ITALIA): "DJANGO VA SGOMBERATO"

"Se sono inadempienti il sindaco ha l'obbligo di sgomberarli". ASCOLTA L'INTERVISTA


TREVISO. Sabato sera all'ex Caserma Piave ci sarà anche lui, Luca De Carlo sindaco di Calalzo di Cadore e parlamentare di "Fratelli d'Italia" parteciperà alla serata-dibattito sulle foibe organizzata dal centro sociale Django. Una visita che si annuncia ad alta tensione dopo le polemiche e le minacce di sgombero e dopo la manifestazione del collettivo di sabato scorso in centro a Treviso. "E' una scelta che ho fatto perchè quello delle foibe è un tema che ho approfondito da nni - spiega De Carlo - ammetto che ci siano diverse posizioni, ma non credo alla censura e se mi lasceranno parlare dirò la mia. Spero sia un confronto vero e maturo".
Dibattito sulle foibe a parte la questione è anche quella relativa allo sgombero e alla situazione di "illegalità" denunciata dal sindaco Mario Conte che ha fatto sapere come il Django non faccia parte della convenzione che ha dato vita ad Open Piave. Per l'onorevole dei "Fratelli d'Italia" la questione è semplice: Django non può continuare a stare nell'ex caserma. "E' evidente che va sgomberato - spiega De Carlo - - Se esiste una convenzione e loro sono inadempienti relativamente ad alcune questioni importanti come quella della sicurezza e delle aree inagibili è obbligo dell'amministrazione comunale procedere allo sgombero e ripristinare la legalità".

Danilo Guerretta