Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/300: PRIMA VITTORIA DA PRO PER L'EX CALCIATORE LUCA HERBET

L'australiano si impone a sorpresa nel Dubai Desert Classic


DUBAI - Concluso il Championship di Abu Dhabi, l’European Tour è rimasto ancora negli Emirati Arabi Uniti, per la disputa dell’Omega Dubai Desert Classic. Si gioca sul percorso dell’Emirates GC, a Dubai, con sei italiani in campo: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Renato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I vertici di Coldiretti Treviso hanno denunciato la recrudescenza di episodi criminali

BOOM DI FURTI NELLE CAMPAGNE, GLI AGRICOLTORI DAL PREFETTO

Grande disponibilità dalla Prefettura: il tema nel prossimo Comitato di sicurezza


Il presidente di Coldiretti Treviso Giorgio Polegato assieme al Prefetto di Treviso TREVISO. “La richiesta di un intevento concreto risponde ad un preciso bisogno di sicurezza per le nostre imprese agricole e per le loro famiglie che vivono in zone rurali dove in questi ultimi mesi si registra una pericolosa  recrudescenza di furti”. Con queste parole Giorgio Polegato spiega il summit che si è svolto stamane in Prefettura di Treviso. Il prefetto Maria Rosaria Laganà ha, infatti, incontrato il presidente dell’organizzazione agricola più rappresentativa della Marca insieme al direttore Antonio Maria Ciri.

“La prima indicazione positiva è stata la grande disponibilità del Prefetto di Treviso e per questo vogliamo ringraziarla. Il tema per noi è una priorità in quanto le cronache dei comuni trevigiani sono sempre più occupate da notizie che riguardano il vero e proprio saccheggio di alcune aziende agricole che rischiano di finire in ginocchio dopo il furto di  attrezzature e macchinari agricoli dal valore di diverse decine di migliaia di euro – continua Polegato – Noi non possiamo essere certi delle dinamiche per cui avvengono questi furti e pertanto chiediamo un’attività investigativa che possa fare il punto su una situazione diventata per alcuni colleghi davvero drammatica”.

E’ stato quindi assicurato, da parte del Prefetto, che il “tema agricoltura” sarà tra le priorità della prossima riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. A seguire, il Prefetto organizzerà  una riunione dove la Coldiretti potrà interfacciarsi direttamente con le Forze dell’Ordine.

“E’ comprensibile che le aree rurali siano più a rischio e fragili  – aggiunge il direttore Ciri – Trattandosi a volte di furti di grandi macchinari è evidente che siano tarsportati da tir o camion di grosse dimensioni che di notte, in aperta campagna, non possono passare inosservati o perlomeno devono indurre ad un legittimo sospetto. Da queste considerazioni basiche auspichiamo che si individuino degli strumenti capaci di attuare una prevenzione e un controllo sul territorio”.