Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Violenze anche sui figli: "Se parlate, vi ammazzo"

PICCHIA E UMILIA LA MOGLIE PER TRENT'ANNI

Arrestato dai Carabinieri un 60enne veneziano


SPINEA - Decenni di botte, minacce, umiliazioni. Spesso davanti ai figli. In un caso l’avrebbe costretta a denudarsi per poi chiuderla fuori dell’uscio di casa. Un uomo di 60 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Spinea per maltrattamenti contro la moglie e i familiari e lesioni personali dolose. Un quadro di violenze fisiche e psicologiche definito aberrante dagli stessi inquirenti, che andava avanti, secondo quanto ricostruito, almeno dal 1990.
Un periodo in cui non si contano gli episodi di offese, percosse, soprusi nei confronti della donna. Angherie continue, alle quali erano costretti ad assistere anche i due figli della coppia, di cui uno minorenne. A loro volta, vittime della brutalità paterna. Tutti sono stati indotti a non denunciare e neppure a ricorrere alle cure mediche, con pesanti minacce, anche di morte. Sono stati così i militari dell’Arma a ricostruire il clima di violenza, grazie ad alcune testimonianze di vicini, parenti e conoscenti.
Il marito e padre orco, veneziano, è stato arrestato, su ordinanza di custodia cautelare emesso dal Gip, ed ora si trova detenuto in una struttura sanitaria.