Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Violenze anche sui figli: "Se parlate, vi ammazzo"

PICCHIA E UMILIA LA MOGLIE PER TRENT'ANNI

Arrestato dai Carabinieri un 60enne veneziano


SPINEA - Decenni di botte, minacce, umiliazioni. Spesso davanti ai figli. In un caso l’avrebbe costretta a denudarsi per poi chiuderla fuori dell’uscio di casa. Un uomo di 60 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Spinea per maltrattamenti contro la moglie e i familiari e lesioni personali dolose. Un quadro di violenze fisiche e psicologiche definito aberrante dagli stessi inquirenti, che andava avanti, secondo quanto ricostruito, almeno dal 1990.
Un periodo in cui non si contano gli episodi di offese, percosse, soprusi nei confronti della donna. Angherie continue, alle quali erano costretti ad assistere anche i due figli della coppia, di cui uno minorenne. A loro volta, vittime della brutalità paterna. Tutti sono stati indotti a non denunciare e neppure a ricorrere alle cure mediche, con pesanti minacce, anche di morte. Sono stati così i militari dell’Arma a ricostruire il clima di violenza, grazie ad alcune testimonianze di vicini, parenti e conoscenti.
Il marito e padre orco, veneziano, è stato arrestato, su ordinanza di custodia cautelare emesso dal Gip, ed ora si trova detenuto in una struttura sanitaria.